Juventus, la Signora Bianconera non è più la Prima del Reame

Partiamo dai primi cambiamenti : agosto 2020 è ufficiale, Andrea Pirlo allenerà la Juventus e sarà ,come allenatore, la sua prima esperienza.

Le opinioni su questa scelta furono divergenti, in molti hanno sostenuto che fosse solo una vincente strategia di marketing della società bianconera e dei suoi sponsor, altri invece più consapevoli che se sei brillante in un ruolo, nel caso specifico come giocatore, per esserlo con ottimi risultati anche da allenatore occorre fare prima, una credibile esperienza e iniziare in primis, da un top club come la Juve sembrava davvero una decisione un pò troppo azzardata e di grandi aspettative, anche se Pirlo fu senz’altro incoraggiato da un clima generale di grande stima nei suoi confronti.

Siamo ad Aprile 2021, oggi e scriviamo e parliamo con cognizione di causa. Non ci esprimiamo piu’ per congetture o con semplici opinioni confutabili, ma avendo sotto gli occhi i risultati.

Terza in classifica con sessantadue punti, distante dodici punti dalla capolista interista. Occorrerà ambire solo a quello che resta dopo l’uscita dalla Champions, ovvero, la Coppa Italia e la dura lotta in campionato da cui dipenderà il futuro di molti o di qualcuno.

La signora bianconera non è abituata a lasciarsi sfuggire i bottini più importanti, lo sanno bene i protagonisti precedenti, in ultimo solo per cronologia, mister Allegri, tra i migliori tecnici in assoluto.

Pirlo come chiunque al suo posto avrebbe fatto, non ha mai mollato e ha sempre mantenuto molto equilibrio e stile anche di fronte ai risultati poco confortanti, durante le sue conferenze stampa ha sempre ribadito la sua idea di calcio, ossia dominare il gioco e fare sempre pressione, però le buone intenzioni non sono bastate. ù

Cosa deciderà di fare la società? Rivoluzionerà di nuovo tutto il suo team partendo dall’allenatore, oppure seguirà i consigli dell’ex Allegri, cioè di liberarsi in particolare di CR7?

A proposito di Cristiano Ronaldo, il campione più mediatico del mondo e favorito per la vittoria nella classifica marcatori, sembrerebbe accusare qualche segnale di insofferenza. D’altronde anche lui come il club bianconero, non era abituato a giungere mai a questi risultati poco certi ed ora sembrerebbe pretendere garanzie altrimenti preferirà emigrare altrove.

Intendiamoci, Ronaldo gode di ottime agevolazioni, le richieste di garanzie riguarderebbero una compagine più competitiva a suo sostegno, non ha mai avuto l’indelicatezza di scaricare colpe a qualcuno in particolare, però non ha nascosto la sua speranza di avere in squadra per il prossimo campionato nuovi compagni per ambire nuovamente a vincere tutto, altrimenti vedrebbe il suo futuro lontano da Torino.

Peccato che la Juve non ha ancora ricevuto proposte per lui e l’analisi sul calo di rendita della squadra italiana più vincente di sempre è analizzabile a 360 gradi. Nel frattempo, in questi giorni si stanno facendo i nomi anche di altri giocatori bianconeri che potrebbero essere ceduti in virtù di qualche nuovo arrivo durante il prossimo mercato estivo.

Sicuramente la Juventus troverà la sua soluzione per ritornare a splendere come sempre, il tutto è capire cosa togliere e cosa aggiungere a questo club che è sempre stato il risultato di un incastro di equilibri in ogni settore perfetto.

Foto in Copertina dal Web – Articolo a cura di Roberta Gangeri

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: