Napoli: “Qualcuno chiederà scusa a Gattuso?” – Lettera Aperta di un Tifoso

Doveva vincere la partita e l’ha vinta. L’ha vinta con grinta, carattere, forza, caratteristiche che lo hanno sempre contraddistinto.

L’ha vinta Gattuso, per i napoletani ma soprattutto per lui stesso.

La diatriba delle settimane scorse con la società e le critiche a nostro avviso, ingiustamente ricevute, hanno avuto una sonora risposta.

Vincere contro la Juventus non era affatto semplice soprattutto visti i vari problemi nella Rosa. Ma Gattuso ce l’ha fatta, è riuscito a dimostrare il suo valore nel momento più delicato dei partenopei.

Il carattere di Gattuso è fondamentale e dovrebbe esserci in ogni squadra di calcio.

La miglior risposta l’ha data il mister Calabrese e l’ha data a De Laurentiis che lo ha fatto sentire come l’ultima ruota del Carro.

La risposta l’ha data anche a Baldari, responsabile della Stampa del Napoli, che al termine della partita si è avvicinato a Gattuso, ma subito allontanato dall’ex Milan.

Non sappiamo cosa sia successo, ma è certo che Gattuso ha sentito ‘cose’ nei giorni scorsi che il tecnico stesso riporto’ come atteggiamenti non consoni per un lavoro sereno.

Una cosa è certa, l’ambiente Napoli è diviso. I tifosi sono divisi. C’è chi dà ragione all’allenatore, chi critica la società e chi si scaglia contro i giocatori. Sta di fatto che la vittoria contro la Juventus fa riflettere tutti.

Riportiamo la Lettera Aperta ricevuta da Vincenzo Ruggiero Tifoso del Napoli : 

“Io sono uno di quelli contenti di Gattuso e rimango dell’idea che non sia colpa sua, se la squadra vive questo momento. Purtroppo questo Napoli non è stato costruito come un Top Club, ma con una logica da squadra provinciale.

Mi spiego : Prendere Ospina provenienza Arsenal con 28 partite in 4 anni e spacciarlo per Portiere esperto…beh il Ds ce lo spieghi, o anche perché il Presidente ADL direttamente compra Meret 26 ml e non si capisce perché non giochi (non è una questione tecnica).

Va via Albiol viene rimpiazzato con Manolas 36ml calciatore sempre infortunato e non all’altezza dello Spagnolo, in un’operazione aggiusta bilanci tra Napoli e Roma. Infatti il Napoli da alla Roma Diawara per 20ml.

Poi compriamo Petagna dalla Spal, operazione del Ds Giuntoli e del suo amico Ds Vagnati all’epoca Ds della Spal. Operazione da 20ml, ma Petagna non è da Napoli.

Poi ci rifilano Lobotka 20ml + 2 d’ingaggio giocatore da serie B (Mi tenevo Gaetano superiore al Polacco).

Operazione Osimenh, forse dico ‘è un prospetto’ ma non da 70ml. Chiedete al DG Sabatini del Bologna che a 13ml non lo prese perché costava troppo. Poi parliamo di Lozano proposto a 5ml dall’Agente FIFA Monfrecola ma il Ds Giuntoli lo scartò perché all’epoca ritenne il ragazzo non sapere dribblare, ma prende Ounas a 12ml. Dopo 2 anni Ancelotti se lo fa comprare a 40ml ( Grande lugimiranza del Ds).

Maximovic 25 ml un buon giocatore di squadra da metà classifica, per non parlare di Verdi comprato a 25ml rivenduto al Toro per aggiustare i bilanci, guarda caso io compro da te tu dopo da me ; entrambi aggiustiamo i bilanci con mezzi giocatori. Però compra Rahamni 15ml anch’egli non da Napoli. Uno che gioca per tre anni con marcatura ad Uomo, viene al Napoli maglia pesante da indossare deve abituarsi ad altro tipo di gioco.

Tra un fritto ed un’insalata, mette le mani anche nella Primavera fino alla retrocessione con giovani scarsi. Poi in vista della Semifinale di Coppa Italia con la Dea Atalanta fa portare in panchina Zedekna il quale viene rispedito indietro dalla Cavese serie C, forse perché neanche all’altezza di quella categoria, ma i giornalisti mettono in risalto giovani della Primavera convocati in 1 squadra.

Signori lo dico da tempo questa Società non è strutturata, vende fumo a buon prezzo, non abbiamo nulla. I calciatori devono andare a curarsi altrove, in passato qualcuno anche presso centri di Società del Nord perché il Napoli ‘nun ten nient’, perciò prima di attaccare Gattuso, attaccate chi da 16 anni lucra senza costruire niente, Niente e Niente.

Atalanta Società seria allontana Gómez perché forte del progetto sportivo, con Uomini seri e di calcio non con i famosi Magliari.

Ora tiriamo le somme con il ritorno delle Milanesi, Atalanta, Lazio e forse Roma. Faremo sempre più fatica…se non costruisci veramente dalla base un progetto. Per non parlare di un’area Tecnica (Ds) da Carpi e con una comunicazione a pari livello del Regime della Korea del Nord. Qualcuno chiederà scusa a Gattuso per tutto quello che gli è stato detto e fatto?

Pensate bene riflettete.”

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: