Basket: Pillole di Nba, Embiid e Durant sugli scudi, bene i Lakers, male Miami

Philadelphia, trascinata da Joel Embiid che mette a referto una splendida doppia doppia da 45 punti e 16 rimbalzi, ha la meglio su Miami, oltre all’Mvp della gara bene anche Danny Green con 29 punti e 10 rimbalzi Tyrese Maxey, Mike Scott, Isaiah Joe e Dwight Howard.

Gli Heat non riescono a reagire e perdono comunque portando la gara all’overtime, non basta una buona prova di Tyler Herro, Duncan Robinson, Gabe Vincent, Precious Achiuwa e Kelly Olynyk; pesanti le assenze di Bam Adebayo e Jimmy Butler per i finalisti della scorsa stagione.

Strepitosa prova di Kevin Durant che sfiora la tripla doppia da 34 punti, 9 rimbalzi e 13 assist che permette a Brooklyn di stendere Denver; per i Nets bene anche Caris LeVert, Bruce Brown, Joe Harris e Timothé Luwawu-Cabarrot.

Per i Nuggets bene il solito Nikola Jokic, che sfiora la tripla doppia con 23 punti, 8 rimbalzi e 11 assist, Will Barton, Jamal Murray, Monte Morris e Paul Millsap, questo non basta ad evitare alla compagine del Colorado di evitare la sconfitta.

Utah batte di oltre 30 punti Cleveland, per i Jazz a fare la differenza sono Donovan Mitchell, Jordan Clarkson, Bojan Bogdanovic, Georges Niang e Mike Conley.


Non bastano ai Cavs, quanto meno per ridurre le distanze e lo svantaggio, le buone prestazioni di Cedi Osman, Damyean Dotson, Isaac Okoro e Yogi Ferrell.

La solita coppia, LeBron James e Anthony Davis trascinano i Lakers alla vittoria contro Houston, bene anche Kentavious Caldwell-Pope, Montrezl Harrell, Dennis Schroder e Kyle Kuzma.

Per i Rockets buona prova di Christian Wood, di James Harden, di De’Andre Cousins, di Eric Gordon, di Ben McLemore e di John Wall, non basta per provare ad impensierire i gialloviola.

San Antonio batte Oklahoma, per i San Antonio fondamentale la buona prova di Lonnie Walker, Keldon Johnson, Patrick Mills, Dejounte Murray, LaMarcus Aldridge e Rudy Gay.

I Thunder non riescono a vincerla, anzi il passivo alla fine sarà di ben 10 punti, comunque buona gara di Shai Gilgeous-Alexander, Hamidou Diallo, Darius Bazley, Luguentz Dort, George Hill e Al Horford.

Indiana sorprende Golden State, per i Pacers grande prova di Myles Turner con una doppia doppia da 22 punti e 12 rimbalzi, ma anche di Domantas Sabonis, Aaron Holiday, Malcolm Brogdon ed Edmond Sumner.

Per gli Warriors che avevano battuto alla grande ed in rimonta i Clippers, non sfruttano stavolta la buona prova di Andre Wiggins, Steph Curry, Kelly Oubre, Damion Lee e Draymond Green.

Foto prese dal web

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: