Serie B, atto di razzismo contro Joel Obi durante Pisa-Chievo

Un episodio di razzismo è successo nella partita di oggi di Serie B tra Pisa e Chievo. All’Arena Garibaldi, infatti, nel match valido per la 14ª giornata, un giocatore del club toscano si è espresso con una grave espressione razzista contro Joel Obi, centrocampista del Chievo.

Nessuna interruzione della partita e per ora non sono stati presi provvedimenti contro l’autore di questo gesto, Michele Marconi. La squadra veneta ha però pubblicato un comunicato per chiedere proprio giustizia per questo atto scioccante. Ora sarà la Lega Serie B a prendere dei provvedimenti che arriveranno già da domani.

IL COMUNICATO DEL CHIEVO

“In seguito alla frase razzista «La rivolta degli schiavi» pronunciata dal giocatore del Pisa Michele Marconi al centrocampista Joel Obi durante il primo tempo della partita Pisa-ChievoVerona, la società esprime la massima solidarietà verso il suo giocatore, oggetto di una infamante e squallida frase, che nulla ha a che fare con i più elementari e basilari valori di sport, etica e rispetto.

L’A.C. ChievoVerona condanna e stigmatizza fermamente il comportamento razzista subito da Joel Obi, e si rammarica perché ad una frase sentita dai più in campo non sia seguito alcun provvedimento disciplinare: né da parte dell’arbitro, né da parte dell’assistente e quarto uomo, né il procuratore federale. L’A.C. ChievoVerona, da sempre convinta sostenitrice dei valori di etica, rispetto e fair play, continuerà a restare in prima linea nella lotta contro ogni forma di razzismo o violenza, dentro e fuori da qualsiasi campo di gioco”.

Foto da Web

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: