Yusuf Yazici, il centrocampista Turco che mette paura alle difese d’Europa

A Trebisonda lo acclamano e apprezzano. Vedono in lui un grande Campione con la faccia da uomo semplice. Un uomo che ha legato la sua vita alla sua città dichiarando sempre di voler : “Rappresentare brillantemente il Trabzonspor all’estero”. Parliamo di Yusuf Yazici partito dalla Turchia con tante domande ma con una sola certezza, dimostrare il suo valore al Lille.

Classe 1997, nato e cresciuto a Trebisonda, è entrato giovanissimo nel Trabzonspor. Fino al 2019, non ha mai indossato altri colori se non quelli della maglia della sua città natale. Ha esordito in prima squadra a diciotto anni, nel dicembre 2015. Si è guadagnato un posto da titolare che nessuno più è riuscito a toglierglielo. Centrocampista di livello che ama fare gol. Qualità e fantasia al potere. Nelle 87 partite ufficiali e 20 reti, ha propiziato circa un goal ogni due partite, segnando e facendo segnare. Fantasia, concretezza e senso del gol.

Yacizi


Yusuf Yazici lo stanno cominciando a conoscere bene anche in Europa.
Ha tramortito lo Sparta Praga prima e il Milan di Pioli poi, con due triplette in tre partite nell’attuale Europa League. Predilige partire da destra e accentrarsi. Cerca sempre la giocata tecnica, ma non gli interessa lo spettacolo ma la conclusione della stessa.

Dopo la rottura del crociato nella sua prima stagione francese, Yazici ha deciso di essere operato a Roma a Villa Stuart dal Prof. Mariani, luminare nel mondo del calcio per quanto riguarda il rimettere in piedi i talenti sportivi. Yazici aveva chiesto al Prof. Mariani di tornare presto a correre avendo come obiettivo gli Europei di Calcio e la prima partita che si giocherà a Roma tra l’Italia e la sua Turchia.

Yacizi Villa stuart

Yazici si è ripreso e causa lo slittamento degli Europei per via del Covid, il suo talento si è fatto conoscere in Europa sin da subito.

Punto fermo della Nazionale Turca, Yusuf Yazici ha puntato l’Italia, ha puntato l’Olimpico che ben ha studiato nei 3 mesi quando è stato ospite nella Clinica che sovrasta lo stadio capitolino.

Che il talento ci fosse, comunque, era chiaro da tempo. Il Trabzonspor lo ha fatto crescere nella propria accademy, una delle più rinomate della Turchia. Lo avevano notato anche i club italiani.

Nel 2019 è stato seguito dalla Lazio e Tare lo voleva come punto fermo della compagine biancoceleste. L’anno prima era stato cercato dal Cagliari, ma alla fine è stato il Lille, il club che ha voluto e potuto portare il talento turco nei suoi spogliatoi.

Per il Trabzonspor è stata una cessione record da quasi 20 milioni, ma per Yazici è stato solo un arrivederci, perchè i colori della sua squadra gli sono stampati addosso, sono nel Cuore, sono la sua vita. Ora c’è il Lille e quello che sta facendo è solo un assaggio di chi sa essere un puro sangue che studia, cerca e realizza gol avendo un solo ed unico obiettivo : “Rappresentare brillantemente il Trabzonspor all’estero”

Yacizi

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: