Ciclismo, Dylan Groenewegen squalificato per nove mesi a causa dell’incidente con Jakobsen

L’UCI ha squalificato ufficialmente Dylan Groenewegen per 9 mesi.

La decisione arriva dall’accusa di comportamento pericoloso.Il ciclista della Jumbo-Visma, infatti, durante la prima tappa del Giro di Polonia, aveva causato la caduta di Fabio Jakobsen. Questo gesto gli è costata la sospensione alle gare fino a maggio 2021.

Jakobsen dopo la caduta è stato in coma farmacologico, ma ora sta meglio. Tramite i social network ha spiegato che si dovrà sottoporre a vari interventi nel 2021, con la speranza di tornare il prima possibile a gareggiare.

IL COMUNICATO DELL’UCI

“L’Unione Ciclistica Internazionale (UCI) annuncia che la Commissione Disciplinare ha preso la sua decisione in relazione all’incidente che ha coinvolto il corridore Jumbo-Visma Dylan Groenewegen nella prima tappa del Giro di Polonia il 5 agosto 2020.

L’UCI ha deferito il corridore, il quale ha riconosciuto di aver deviato dalla sua linea e di aver commesso una violazione del Regolamento UCI. Il ciclista ha collaborato alle indagini e ha accettato di scontare un periodo di sospensione fino al 7 maggio 2021, corrispondente a un periodo di 9 mesi dalla data dell’incidente. Il ciclista ha inoltre accettato di prendere parte a una serie di eventi a beneficio della comunità ciclistica.

L’UCI sottolinea l’importanza di agire su tali incidenti da un punto di vista disciplinare in modo equo e coerente, nonché di lavorare continuamente su misure volte a migliorare la sicurezza stradale”.

LA FOTO DELL’INCIDENTE

incidente groenewegen - jakobsen, giro di polonia

Foto da Web

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: