Tattiche e tendenze sezionate nel nuovo rapporto tecnico della Champions League

Il nuovo rapporto tecnico della UEFA Champions League è ora disponibile per la visualizzazione, con un’analisi dettagliata sulla campagna 2019/20.

È stata una campagna di UEFA Champions League che ha prodotto un rapporto record di gol per partita e una tendenza per il calcio ad alto rischio e alta ricompensa incapsulata dai vincitori del Bayern München. Per la UEFA, il compito di trarre conclusioni dalla marea di gol e dall’ondata di drammi è toccato alla sua squadra di osservatori tecnici esperti e al loro rapporto tecnico della UEFA Champions League 2019/20.
Questo rapporto serve da piattaforma per gli osservatori UEFA per fornire un’analisi delle prestazioni tattiche e tecniche delle squadre, nonché una discussione di tendenze importanti e una riflessione su fatti e cifre chiave.

                                               386 in 119 partite

L’enorme numero di gol segnati – 386 in 119 partite a un ritmo di 3,24 a partita – è un ovvio punto di discussione. Un osservatore, l’allenatore del Belgio Roberto Martínez, ha sottolineato la maggiore preferenza per “costruire da dietro, passando per i terzi e premendo molto in alto” – una strategia che comporta rischi e ricompense. Nessuna squadra ha raggiunto un equilibrio migliore del Bayern e il rapporto contiene un’intervista approfondita con il loro allenatore, Hansi Flick, che riflette su come l’hanno raggiunto.
L’analisi dei goal segnati dal report evidenzia l’importanza di cross e cutback – che hanno rappresentato il 29,3% di tutti i goal segnati – e anche la riduzione del numero di goal su calci piazzati, con un solo gol realizzato dal giocatore che effettua un diretto libero. calcio.
L’uso della grafica nel report include mappe di calore per illustrare le strategie di pressing delle varie squadre, con un focus sui finalisti Bayern e Paris Saint-Germain insieme ad altre tre squadre che hanno raggiunto le ultime otto: Atalanta, Lipsia e Manchester City, che hanno segnato quattro volte da alti fatturati. Nel complesso, gli alti fatturati sono stati la fonte di 217 tiri e 30 gol durante il 2019/20.
Dato che questa è stata la prima stagione a seguito della modifica della regola del calcio di rinvio che consente di giocare il pallone corto a un compagno di squadra all’interno dell’area, il rapporto offre anche mappe di calore che mostrano i modelli di distribuzione dei portieri – ed evidenziando che Manuel Neuer del Bayern ha calciato contro gli avversari metà solo una volta. Nonostante il fattore di rischio, sei gol sono arrivati ​​da mosse iniziate con un breve calcio di rinvio a un giocatore in area di rigore.
Altri argomenti trattati includono l’aumento del numero di squadre che schierano una terza difesa, il ruolo da regista del terzino e l’impatto del formato unico a parità di condizioni dispiegato nel torneo “Finale 8” a Lisbona.
Oltre a fornire informazioni chiave per la comunità degli allenatori, i rapporti tecnici della UEFA hanno lo scopo di fornire spunti di riflessione per statistici calcistici e media, nonché per i tifosi di calcio in generale. Il report della UEFA Champions League 2019/20 fornisce una serie di statistiche in cui approfondire, da quale squadra ha avuto il possesso medio più alto per partita (Liverpool, 67%) a quale giocatore ha registrato lo sprint più veloce dell’intera stagione (attaccante del Paris Kylian Mbappé in finale, 33,98 km / h).

Manos Staramopoulos

Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali

Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation

Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball. com, Mundo Deportivo
manos staramopoulos
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: