La Serie A abbassa gli stipendi: calo di 72 milioni di euro sugli ingaggi

Le società di Lega Serie A abbassano gli stipendi ai giocatori. Questa decisione è una scelta giusta per diminuire le spese durante questo periodo particolare per tutti.

Come riporta La Gazzetta dello Sport, questa stagione si spenderanno ben 72 milioni di euro in meno, per un totale di 1 miliardo e 288 per gli stipendi dei tesserati, rispetto alla cifra record spesa nella stagione 2020-2021: 1 miliardo e 360 milioni di euro.

MONTE STIPENDI DEI CLUB

JUVENTUS: 236 Milioni

INTER: 149

ROMA: 112

NAPOLI: 105

MILAN: 90

LAZIO: 83

FIORENTINA: 55

TORINO: 51

NAPOLI: 46

BOLOGNA: 43

ATALANTA: 42,6

GENOA: 41

SASSUOLO: 35

PARMA: 34

SAMPDORIA: 34

BENEVENTO: 32

UDINSESE: 31

VERONA: 24

CROTONE: 23

SPEZIA: 22

La Juventus rimane comunque la squadra con il monte ingaggi più alto nonostante il calo: spenderà 236 milioni rispetto ai 294 dell’anno scorso.

L’Inter invece ha aumentato di 10 milioni di euro, Lukaku ed Eriksen i più pagati con uno stipendio da 7,5 milioni.

Per quanto riguarda il Milan da 115 milioni pasa agli attuali 90. Il più pagato è Zlatan Ibrahimovic, con 7 milioni di stipendio, seguito da Gianluigi Donnarumma, con 6.

Ronaldo rimane sempre il giocatore più pagato in Serie A, con i suoi 31 milioni di euro.

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: