Sampdoria, Ferrero e le minacce di morte: “Ho paura per i miei figli”

Massimo Ferrero, il Presidente della Sampdoria, ha sporto denuncia alla Questura di Roma contro ignoti. Al Presidente dei blucerchiati sono infatti arrivate minacce di vario tipo, anche gravi o addirittura di morte da parte di gruppi di pseudo tifosi. Minacce del tipo: “Ti facciamo fuori, guardati le spalle”, “Ti ammazziamo”

Inoltre, cosa che crea ancora più scalpore, sono stati spediti al suo indirizzo dei proiettili.

Attacchi che partono soprattutto dopo il tentativo fallito di acquistare la società di Gianluca Vialli a causa di una richiesta di soldi troppo alta da parte del “Viperetta”.

Il patron del Doria già sopporta molti attacchi da un paio di anni. Proprio a proposito di Vialli, nella notte tra il tra il 18 e il 19 settembre 2019, Ferrero aveva ricevuto minacce di morte per lasciare la società al gruppo guidato da Vialli. All’ingresso di ‘Casa Samp’, struttura dove vivono i giocatori del settore giovanile, comparve la scritta “Ferrero infame, guardati le spalle”.

Ovviamente questi attacchi non fanno bene,a creano solo proeccupazione, all’Adnkronos il Presidente ha commentato: Ci convivo male, ma ci convivo e continuo sulla mia strada. Certo, sarebbe meglio non riceverle queste minacce perché non sai mai chi hai davanti”.

Mentre su chi lo attacca per la cessione della società a Gianluca Vialli dicd: “Chi mi minaccia è invisibile, non so chi siano i mandanti, ma vado avanti a barra dritta con il mio lavoro cercando di fare sempre meglio. Ho paura per i miei figli, solo questo, ma il lavoro mi aggrada e non mi fa pensare a persone che, se fanno quello che fanno, hanno qualche problema. Vengano a dirmelo vis a vis, io voglio bene a tutti“.

Foto da Web

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: