Juventus-Napoli, il comunicato dell’Asl va interpretato. Intanto sarà 3-0 a Tavolino?

Ormai è un caso! La partita Juventus-Napoli resta in programma. Il Napoli era pronto a partire per Torino, poi è arrivato lo stop dell’Asl con un comunicato al quanto interpretabile.

documento asl napoli

Il club azzurro è rimasto a Napoli, i giocatori sono in isolamento fiduciario nelle loro case. Cosa fanno i Bianconeri? Dal loro profilo Twitter si dicono pronti a scendere in campo normalmente. Secondo il regolamento la Juventus non ha colpe e secondo il numero dei contagiati, il Napoli non ha scusanti per restare a casa. La UEFA e la FIFA hanno dettato le normative : 13 giocatori è il minimo utile per affrontare una partita. La Juventus, anche se in queste ultime ore viene bombardata da insulti e offese sui social, non ha ragione per restare a casa. Si gioca se ci sono almeno 12+1 (portiere) giocatori sani e in caso di rifiuto è previsto lo 0-3 a tavolino. I club con almeno 10 giocatori positivi potranno però giocarsi un solo “bonus” e chiedere il rinvio.
La conferma del comportamento sportivo e corretto dei bianconeri viene proprio dalla Lega Calcio che in una nota ufficiale ha dichiarato : “La Lega Serie A conferma che la gara Juventus-Napoli, valida per la terza giornata di Serie ATIM, resta in programma per il 4 ottobre alle ore 20.45

Il regolamento della Serie A parla chiaro :“Indipendentemente da quanto disposto da altre norme e/o regolamenti applicabili alla singola competizione e fatti salvi eventuali provvedimenti dalle autorità statali o locali nonché della Federazione Italiana Giuoco Calcio – per le ipotesi di positività al virus SARS-CoV 2 dei calciatori dei Club partecipanti alle Competizioni organizzate dalla Lega Nazionale Professionisti Serie A”.

Lo stop alla squadra di Gattuso deciso dalle autorità sanitarie campane però non contempla il protocollo gare riservato agli atleti professionisti in cui non si esplicita il divieto alla trasferta.

L’Asl non ha potere decisionale. Come è scritto nel documento sopra questo articolo, può solo DARE indicazioni, visto che i nomi presenti nel comunicato, i giocatori del Napoli, non necessariamente devono essere Positivi al Covid-19. Sono le istituzioni statili che devono prendere una decisione. L’eccessiva precauzione non sempre è fonte di sano Giudizio.
Il Caso Genoa-Torino è la chiara prova lampante. I positivi rossoblu erano superiori al minimo consentito pertanto il rinviare il match è stato un atto dovuto, non solo di responsabilità.
Il Match in programma questa sera sarà dunque, per ora una vittoria annunciata per la Juventus con un secco 3-0 a Tavolino. 
Micaela Monterosso
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: