Il Bayern Monaco asfalta il Lione e si guadagna la sua undicesima finale di Champion’s League

Il Bayern Monaco batte il Lione di Rudi Garcia con un secco 3-0 e si aggiudica la sua undicesima finale di Champion’s League contro il Psg, l’ultima fu nel 2013 contro il Borussia Dortmund di Klopp.

I tedeschi di Flick rischiano subito di andare sotto per due contropiedi, il primo sprecato da Depay, il secondo con Ekambi che colpisce il palo.

Al diciottesimo però Gnabry servito benissimo da Kimmich supera l’intera difesa in orizzontale e dal limite dell’area scocca un gran tiro a giro di sinistro che si infila sotto l’incrocio.

Al trentatreesimo arriva il raddoppio, cross basso di Perisic perfetto, Lewandowski cicca il tiro da un passo ma arriva di nuovo Gnabry che raddoppia.

Nel finale Lewandowski di testa svetta su Marcelo e batte Lopes su cross di Kimmich chiudendo così la gara sul 3-0 finale.

 

LIONE (3-5-2): Lopes 6; Denayer 5.5, Marcelo 5, Marçal 5 (28′ st Cherki 6); Dubois 5.5 (22′ st Tete 5.5), Caqueret 5, Guimaraes 5.5 (1′ st Thiago Mendes 6), Aouar 6.5, Cornet 6; Depay 6 (12′ st Dembelé 6), Ekambi 5(22′ st Reine-Adelaide 6).

BAYERN MONACO (4-2-3-1): Neuer 7; Kimmich 7, Boateng 6 (1′ st Sule 5.5), Alaba 6.5, Davies 7; Goretzka 6.5 (37′ st Pavard sv), Thiago Alcantara 6.5 (37′ st Tolisso sv); Gnabry 7.5 (30′ st Coutinho 6), Müller 6, Perisic 6.5 (18′ st Coman 6); Lewandowski 6.5.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: