Al Bayt Stadium, il nuovo impianto dall’alto punteggio di sostenibilità

Lo stadio Al Bayt è diventato la seconda sede del torneo FIFA World Cup Qatar 2022 ™ a raggiungere un punteggio di sostenibilità a cinque stelle.

Lo stadio da 60.000 posti nella città settentrionale di Al Khor, che ospiterà la partita di apertura del Qatar 2022, ha ricevuto la certificazione GSAS (Global Sustainability Assessment System) dalla Gulf Organization for Research & Development (GORD). Al Bayt ha ricevuto tre certificati GSAS in relazione alla sostenibilità dello stadio: per il suo design, le pratiche di costruzione e l’efficienza del suo centro energetico. All’inizio di quest’anno, Education City Stadium è diventato la prima sede del Qatar 2022 a raggiungere un punteggio GSAS a cinque stelle. Khalifa International Stadium e Al Janoub Stadium hanno entrambi precedentemente ottenuto il GSAS a quattro stelle.

Progettato per assomigliare a una tenda tradizionale utilizzata dai popoli nomadi in Qatar e nella regione, Al Bayt vanta una serie di caratteristiche di sostenibilità. La membrana esterna di colore chiaro riduce l’assorbimento di calore e supporta l’uso efficiente della tecnologia di raffreddamento, mentre il tetto retrattile trasparente riduce la necessità di consumo energetico e consente alla luce solare naturale di aiutare la crescita del tappeto erboso.

La maggior parte dei materiali da costruzione sono stati fabbricati in Qatar, mentre il 20% dei materiali proveniva da fonti riciclate. Numerosi prodotti chiave sono stati acquistati in modo responsabile, tra cui acciaio, vetri, porte in legno e calcestruzzo prefabbricato. L’illuminazione a LED viene utilizzata in tutto il locale, insieme a dispositivi e accessori ad alta efficienza idrica.

                                                       Nasser Al Hajeri

Il dott. Nasser Al Hajeri, responsabile della sede dello stadio Al Bayt, ha dichiarato:

“Siamo molto orgogliosi di aver ottenuto un punteggio di sostenibilità a cinque stelle da GORD. Ciò testimonia il duro lavoro di tutti i soggetti coinvolti in questo enorme progetto, compresi tutti i nostri appaltatori e parti interessate. Questo stadio sarà al centro dell’attenzione del mondo quando ospiterà la partita di apertura del Qatar 2022 – e continuerà a essere un punto focale per la gente di Al Khor nel futuro “.

Le caratteristiche legacy di Al Bayt sono anche notevoli. I posti di livello superiore saranno rimossi dopo la Coppa del mondo e riproposti per creare strutture sportive in Qatar e all’estero. Il livello dello sky box verrà trasformato in un hotel a cinque stelle, mentre un centro commerciale, un food court, una palestra e una sala polivalente verranno incorporati nell’edificio dello stadio.

Alcune strutture legacy sono già in uso, incluso il distretto che circonda lo stadio. Questo dispone di un parco pubblico, piste da corsa e da ciclismo, aree giochi, caffetterie e ristoranti. Al Bayt Park è stato aperto in occasione della Giornata nazionale dello sport di quest’anno a febbraio.

L’ingegnere Bodour Al Meer, Senior Manager per la sostenibilità e l’ambiente del Supreme Committee for Delivery & Legacy, ha dichiarato: “Ogni stadio sviluppato per i Mondiali ha una storia di sostenibilità unica, incluso Al Bayt. La sua eredità si farà sentire molto dopo il torneo, specialmente dalla comunità di Al Khor. Il lavoro svolto oggi assicurerà che Al Bayt sia un importante punto di riferimento per molti anni a venire, il tutto grazie al Qatar che ospita il più grande evento sportivo del mondo.

Manos Staramopoulos

Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali

Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation

Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball. com, Mundo Deportivo
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: