ESCLUSIVA Ivano Bordon presenta “In presa alta”: un progetto Caosfera

“In presa alta” questo il titolo del libro di Ivano Bordon, nel quale racconta la sua vita, le sue gesta, le sue emozioni e le sue giornate passate tra i pali. Queste, invece, le parole che lo stesso autore ha rilasciato ai nostri microfoni, parlandoci di questo suo progetto:

“In presa alta” è un libro che ho scritto praticamente a “quattro mani” con Jacopo Della Palma, e che ho realizzato grazie all’aiuto della “Caosfera”, la mia casa editrice. Era già da qualche anno che avrei voluto scrivere questo libro, poi, un giorno, un signore facente parte del mio fanclub di Taranto (Lorenzo Quirino) mi disse che Jacopo (Dalla Palma) voleva parlare con me. Ci trovammo a Monza e iniziammo subito a parlare di come realizzare questo progetto: capitoli, sviluppo, e cosi via. In un annetto circa, trovandoci ogni settimana per almeno due ore, siamo poi riusciti a buttare giù la prima stesura del libro.”

“Nel libro non parlo in maniera particolare di tecnicismi legati alla vita dei portieri, la mia è più che altro una biografia. Quello che ho messo in evidenza e che, per me, sembrava di maggior importanza, è il lato umano del mio racconto: quello che ho portato è semplcemente il racconto della mia vita.”

“Come dicevo il libro è facilmente reperibile dal sito della casa editrice, quindi quello della Caosfera. Basterà entrare nel sito e cercare “In presa alta”, per poi poterlo comodamente ordinare.”

“Ci tengo anche a ringraziare Gabriele Oriali, mio amico e autore della prefazione del libro. Appena gli parlai del libro ricordo con gioia l’entusiasmo che mi dimostrò nel voler far parte anche lui di questo progetto. Senza poi dimenticare le stupende foto presenti, donate da Alessandro Ravezzani, figlio di Marco, storico fotografo dell’Inter, che purtroppo è scomparso qualche anno fa.”

 

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: