Harvey Elliott ha firmato il suo primo contratto professionale con il Liverpool Football Club.

L’attaccante ha messo la penna su carta per un accordo senior con i Reds che sono diventati idonei a farlo dopo aver compiuto 17 anni il 4 aprile.

L’anno scorso, poco prima di entrare a Liverpool, ha scritto la storia della Premier League. Ora anche il diciassettenne Harvey Elliott è ufficialmente un giocatore professionista. I Reds hanno firmato il giocatore attaccante, che si è unito al club lo scorso anno dal Fulham per un nuovo contratto: il suo primo accordo professionale.

Il 4 maggio 2019, Elliott è diventato il più giovane giocatore nella storia della Premier League quando ha partecipato alla sconfitta per 1-0 del Fulham contro Wolverhampton Wanderers. Allora la futura star del Liverpool aveva esattamente 16 anni. Dopo essere entrato a far parte della LFC, ha partecipato ad altre otto partite, principalmente nelle competizioni di coppa, non è ancora apparso in Premier League per il Liverpool.

Elliott ha detto a Liverpoolfc.com: “Penso che dal primo giorno in cui sono entrato, finora sia stato un viaggio indescrivibile. Penso che per concludere con il mio primo contratto professionale sia un sogno diventato realtà per me e la mia famiglia. Sono entusiasta di vedere cosa riserva il futuro e sono solo entusiasta di dare tutto al club e ai tifosi “.

                         Sostenitori del Liverpool per tutta la vita

Il debutto per tutta la vita dei tifosi del Liverpool è arrivato nel pareggio della Coppa EFL al MK Dons a settembre, diventando il secondo debutto più giovane nella storia del club.

L’ultima uscita di Elliott è stata un sostituto durante la vittoria per 4-0 della scorsa settimana sul Crystal Palace ad Anfield in Premier League.

“Penso che quando sono uscito sul campo di Anfield quando ho giocato all’Arsenal, penso che sia stata una cosa emotiva per me”, ha aggiunto. “Ovviamente guardare i giocatori e giocare con loro, onestamente è un sogno diventato realtà.

“Essere dentro e intorno ai fan, sentirli cantare che non camminerai mai da solo quando esci in campo, mi ha fatto venire una lacrima agli occhi. Non vedo l’ora di restituire loro tutto e solo per mostrare loro cosa posso fare …

                                                 Elliott

“È stato pazzesco, a dire il vero, essere coinvolti in così tanto con la prima squadra ed essere dentro e intorno ai giocatori è pazzo”, ha detto Elliott in un’intervista. “Spero di poter fare di più con la squadra e spero di poter mostrare quello che posso fare … Fin da quando il gioco MK Dons, che è stato il mio primo assaggio di calcio competitivo, ho sempre voluto giocare più partite, io ho sempre voluto essere presente nei giochi “.

Il Liverpool vuole continuare a concentrarsi sui giovani giocatori. Sabato il club ha già annunciato che Curtis Jones ha firmato un nuovo contratto.

Il manager Jurgen Klopp ha già annunciato che il club sarà relativamente inattivo sul mercato quest’estate e vuole invece concentrarsi sui trasferimenti interni. “Penso che sia il sogno di ogni ragazzo giocare sotto qualcuno come Jürgen”, ha detto Elliott. “Anche il suo staff tecnico, sono tutte persone eccellenti. Per un ragazzo che è dentro e intorno al coaching in quel modo, è semplicemente pazzo.”

Il Liverpool ha mantenuto viva la sua offerta di finire la stagione di Premier League con un record casalingo perfetto dopo aver vinto 2-0 contro l’Aston Villa, minacciata dalla retrocessione, domenica nella sua prima partita ad Anfield da quando ha vinto il titolo.

Una 17esima vittoria casalinga consecutiva in questa stagione – e sicuramente la più deludente – è stata assicurata dai gol di Sadio Mane al 71 ° minuto e sostituisce Curtis Jones all’89 °.

Tre giorni dopo che il Liverpool ha perso 4-0 al Manchester City nella sua prima partita da campione, la squadra di Jürgen Klopp ha nuovamente perso l’intensità, lo scatto e la precisione che gli hanno portato il titolo in modo così devastante in questa stagione.

In effetti, il Liverpool ha effettuato solo due tiri in porta contro Villa prima che Mane incontrasse un cross basso nell’area dal centrocampista Naby Keita con un tiro per la prima volta che ha colpito la parte inferiore della traversa e è rimbalzato sulla linea.

Jones ha messo a segno un tiro dopo un cenno al palo lontano di Mohamed Salah per raddoppiare il vantaggio con l’ultima possibilità di una partita noiosa.

È bastato guadagnare ai Reds una delle cinque vittorie necessarie per battere il totale dei punti della stagione record nella Premier League di 100, stabilita dal Manchester City nel 2017-18.

Foto Getty Images

Manos Staramopoulos

Giornalista – Analista di calcio e affari internazionali

Membro del comitato calcistico AIPS e della IFFHS World Statistics Federation

Corrispondente: France Football, A Bola, Discoveryfootball. com, Mundo Deportivo
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: