Zanardi, effettuata la terza operazione per la ricostruzione cranio-facciale, il bollettino: “Il quadro neurologico rimane grave”

E’ stata effettuata la terza operazione ad Alex Zanardi dopo il grave incidente successo il 19 di giugno. L’intervento, di durata di 5 ore, è stato fatto sabato ed è consistito in una ricostruzione cranio-facciale. Dopodichè l’ex pilota è stato ricoverato di nuovo nel reparto di terapia intensiva dove è sedato e ventilato meccanicamente.

Nel bollettino medico sulla situazione di Zanardi post-operazione si legge: “Le sue condizioni rimangono stabili dal punto di vista cardio-respiratorio e metabolico, gravi dal punto di vista neurologico, la prognosi rimane riservata.”

Il professor Paolo Gennaro, direttore della UOC Chirurgia Maxillo-Facciale dell’Aou Senese, ha spiegato la situazione dell’operazione: “Le fratture erano complesse. Questo ha richiesto un’accurata programmazione che si è avvalsa di tecnologie computerizzate, digitali e tridimensionali, fatte a misura del paziente. La complessità del caso era piuttosto singolare, anche se si tratta di una tipologia di frattura che nel nostro centro affrontiamo in maniera routinaria.”

Per ora Zanardi è stato sottoposto a 3 interventi: prima lo stesso giorno dell’incidente urgentemente, poi la settimana scorsa (sempre un intervento neurochirurgico), e sabato per la ricostruzione cranio-facciale e per la stabilizzazione delle zone maggiormente colpite dall’incidente.

Foto da Web

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: