As Roma, la situazione economica si aggrava: Pallotta chiede un prestito per pagare i dipendenti

L’As Roma ha chiesto un prestito bancario di 6 milioni di euro con la garanzia statale in base al decreto legge Liquidità dell’8 aprile. A riportarlo è “Il Sole 24 Ore”.

Nell’edizione odierna del notiziario si legge che il presidente giallorosso Pallotta, ha chiesto la garanzia del Fondo centrale di garanzia, presso il Mediocredito centrale, banca pubblica che ha come socio unico Invitalia, di proprietà del Mef.

Questo prestito con finanziamenti a tassi più bassi di quelli di mercato (2,35% contro 12%) renderebbe migliore la liquidità della società. Il club ha specificato che verrà utilizzato per pagare gli stipendi ai dipendenti.

Il prestito durerebbe 6 anni e verrebbe concesso dalla Banca Popolare del Lazio, inoltre è previsto il pagamento di una commissione una tantum dell’1% (60.000 euro).

Nei primi nove mesi dell’esercizio, fino al 31 marzo, la Roma ha una perdita di –126,4 milioni. Il patrimonio è di -178,3 milioni e i debiti rettificati sono 278,5 milioni.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: