Brescia-Balotelli, SuperMario convocato in Procura federale per il caso “tamponi”

Il rapporto Brescia-Balotelli si aggrava sempre di più ed è arrivato in Procura federale. I vari scenari avvenuti in questo periodo dunque non sono solo sportivi, ma sono arrivati anche in ambiti legali.

Negli scorsi giorni il procuratore di SuperMario, Mino Raiola, aveva lanciato un attacco al Brescia: “A me risulta che il Brescia è l’unica società di Serie A che non ha ancora fatto fare il tampone a un proprio calciatore”.

Questa frecciatina, definita dal presidente Cellino come una “Calunnia vegognosa”, ha fatto andare su tutte le furie il Brescia che ha convocato, come riporta La Gazzetta dello Sport, Balotelli in procura federale come persona informata sui fatti oltre ad allungare di un giorno i controlla da parte della Figc nel centro sportivo delle Rondinelle.

Balotelli sarà ascoltato sui controlli sanitari nel gruppo squadra e sulle varie misure di prevenzione di contagio e verrà verificata la frase/attacco di Raiola sui tamponi non effettuati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: