Marotta sul Consiglio di ieri: “Abbiamo perso la nostra rivendicazione, la Serie A ha bisogno di autonomia”

Beppe Marotta, l’ad dell’Inter ha commentato l’esito del Consiglio Federale di ieri nel quale è stata approvata la proposta Figc per far ripartire il campionato: in caso di blocco definitivo verrà applicato l’algoritmo, se occorre, per stabilire le qualificate alle coppe Europee e le retrocessioni. E’ stata infatti bocciata la proposta dei 20 club di Serie A che prevedeva un blocco delle retrocessioni e di non assegnare lo Scudetto in caso di un ulteriore stop al campionato.

Marotta commenta così a Sky Sport: “Credo che qui non ci siano vincitori o sconfitti, c’è una situazione a mio giudizio anche abbastanza anomala. Oggi (lunedì ndr) siamo stati un po’ messi dietro la lavagna, abbiamo preso uno schiaffo morale, abbiamo perso tra virgolette la nostra rivendicazione. Questo depone per uno scenario del mondo del calcio che ha bisogno di una rivisitazione della governance, che forse non rispecchia il peso specifico della Serie A. Io oggi posso criticare il sistema di governo nel calcio in Italia, un sistema molto ancorato a una volontà decisionale che spetta a tante componenti. Penso che la Serie A abbia bisogno di autonomia come accade in Inghilterra con la Premier League”.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: