FNSI e USSI in coro sulla ripresa : “Garantire il Diritto e il Dovere dell’informazione, fin qui compromessi in modo Gravissimo”

La crisi nel mondo sportivo ha colpito non solo le società di calcio e dello sport in generale, ma anche tutto l’enturage che segue le varie attività Sportive.

La USSI Unione Stampa Sportiva Italiana e la FNSI Federazione Nazionale Stampa Italiana, lanciano un importante appello riguardante il rispettare il diritto e il dovere di poter continuare ad informare. Ricordiamo che nel protocollo consegnato al Ministro dello Sport Spadafora, solo 10 giornalisti avranno accesso agli impianti sportivi, un numero davvero irrisorio che comporterebbe l’assenza importante e fondamentale di tanti giornalisti e fotografi :

“In vista della auspicata ripresa dei campionati, la Federazione Nazionale Stampa Italiana e l’USSI sottolineano l’esigenza di garantire, pur nel totale rispetto delle misure sanitarie necessarie, l’esercizio del diritto-dovere di informare.
Si ricorda infatti che il blocco di tutte le competizioni e manifestazioni sportive ha creato una situazione di gravissima crisi e di reale disagio nel settore dell’editoria sportiva.

Anche in considerazione di questo si chiede di considerare con grande attenzione la necessità di consentire a giornalisti, fotografi e cineoperatori, di agenzie e freelance, il diritto al lavoro: diritto che in questi ultimi mesi, per i ben noti motivi, è stato compresso in modo gravissimo.

Inoltre sarebbe auspicabile che nei criteri di definizione degli accessi ai vari eventi si tenesse conto delle caratteristiche dei vari impianti.”

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: