ESCLUSIVA, Qual è il destino dei fotografi sportivi dimenticati dal silenzio assordante del Governo?

Dopo lo stop del campionato portato dalla pandemia Covid-19, molti lavoratori del mondo sportivo hanno momentaneamente sospeso la loro attività. Alcuni di essi non hanno più visto un centesimo, visto che diversi messi in cassa integrazione, non hanno ricevuto un aiuto tanto desiderato e promesso dal Governo.

Di queste categorie, vicine al mondo dello Sport, non se ne parla molto e una di queste è molto preoccupata per il loro futuro: i fotografi che seguono le varie squadre di calcio e che campeggiano a bordo campo negli stadi. 

In Lega ci sono circa 1000 fotografi registrati, i quali vengono accreditati in tutti gli stadi Italiani e Internazionali e che ora hanno espresso la loro preoccupazione per il destino del loro lavoro.

Si chiedono infatti: “Se dovesse riprendere il campionato, noi continueremo a lavorare?”

Dubbio che fino ad ora non è stato neanche sfiorato. Il problema è capire se possono tornare al loro lavoro a bordo campo. Molti fotografi vivono grazie agli ‘scatti’ della domenica durante la partita, altri collaborano con testate giornalistiche e non potendo lavorare, non sanno quale sia il loro futuro. Quello che intristisce è che dal Governo le risposte ancora non sono arrivate.

Sono state inviate domande alla USSI, All’Ordine dei Giornalisti e alla FIGC i quali hanno promesso di intervenire nel più breve tempo possibile.

Il numero di fotografi nel campo solitamente varia in base all’importanza del match ed è grazie a loro se possiamo apprezzare bellissime immagini e suggestive foto.

Una foto che rappresenta un tiro di un giocatore prima del gol ;

Un’immagine che disegna un movimento da campione ;

Lo spiazzo di un rigore verso il portiere avversario;

Un’esultanza sotto la curva dei propri tifosi, con lacrime di gioia o una panchina in festa…

Ora si aspetta un intervento dagli organi competenti di cui sopra i quali devono sollecitare urgentemente il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, il quale deve prendere subito in considerazione la situazione dei Fotografi in Italia.

La preoccupazione che sta crescendo nel mondo dei fotografi rischia di demolire un’attività tanto amata e che tante soddisfazione porta.

I fotografi chiedono certezze, conferme e soprattutto con una certa urgenza. Bisogna ora solo vedere se arriveranno le risposte e gli aiuti a questa categoria che non aspetta altro che tornare a “scattare”…e a farci sognare!

 

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: