Serie A, vertice Lega-Figc-medici terminato : Gravina pronto a parlare con Spadafora

Il vertice che ha visto la Figc, la Lega Serie A e i medici del calcio per discutere del protocollo per la ripresa degli allenamenti di squadra è terminato. Al termine del vertice i club hanno comunicato ufficialmente alla Federazione che il documento è considerato inapplicabile e ne hanno chiesto la modifica almeno in tre punti fondamentali.

Quali sono questi punti? La questione della quarantena di squadra in caso di positività di un calciatore, la modalità del ritiro precampionato e la responsabilità del medico sociale.

Ora il numero uno della Federcalcio contatterà il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, per sottoporgli i dubbi delle società e anche eventuali soluzioni. Naturalmente si attende cin importanza, la reazione del Governo.

I dubbi emersi erano già stati portati all’attenzione in settimana dove diverse squadre giudicavano il protocollo difficile da applicare. Ma non solo. Ci sono le questioni logistiche, come i ritiri presso i propri centri sportivi per i giorni degli allenamenti collettivi come da indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico. A questi problemi vanno aggiunti i dubbi riguardanti le due settimane di quarantena forzata per tutto il gruppo, che in caso di giocatore positivo farebbero inevitabilmente fermare di nuovo il campionato.

Insomma, la voglia di riprendere è tanta, ma sembra come se ogni giorno che passa, ci si trovi davanti a continui ostacoli insormontabili. Sarà confermata la data del 13 giugno? faccia da garante a favore delle squadre di calcio.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: