AS Roma, i debiti fanno vedere il baratro. Il CDA Convoca una riunione urgente con gli azionisti.

Momento delicatissimo in casa Roma. I debiti salgono a vista d’occhio tanto da preoccupare seriamente il CDA dei giallorossi. Infatti i vertici del club, dopo aver approvato la situazione patrimoniale al 31 marzo, evidenziano un indebitamento finanziario consolidato di 278,5 milioni di euro, in aumento di circa 60 milioni rispetto al 30 giugno 2019. (57,9 mln per l’esattezza)

Un bilancio negativo, mai visto prima che comprometterebbe l’intera struttura societaria. Il Bilancio va inoltre ad impattare in un momento delicato causa Covid-19, e questo porta a preoccupare ancora di più Pallotta & Co.

Una situazione che non è nuova tanto da convincere anche Dan Friedkin a fare un passo indietro e di dare il due di picche a Pallotta per il passaggio di proprietà. Tale situazione ha costretto pertanto i vertici giallorossi a convocare per legge una nuova riunione degli azionisti per il 26 giugno. Da sottolineare che la Società Roma ha già messo in bilancio TUTTI gli introiti del Campionato 2019/2020, introiti che non sono ancora entrati nelle casse Giallorosse causa Coronavirus e non sappiamo neanche se andranno a buon fine.

Una situazione davvero preoccupante per tutti i tifosi Giallorossi.

IL COMUNICATO DEL CLUB

Il Consiglio di Amministrazione di A.S. Roma S.p.A., riunitosi in data odierna, ha approvato la situazione patrimoniale consolidata e separata riferita al 31 marzo 2020, da cui emerge un risultato economico civilistico relativo ai primi nove mesi dell’esercizio 2019/20 che ha determinato una situazione di riduzione del patrimonio netto di A.S. Roma S.p.A. per perdite tale da integrare la fattispecie di legge di cui all’art. 2447 del Codice Civile (riduzione del capitale sociale – per perdite d’esercizio – di oltre un terzo e oltre il limite di legge per il tipo societario). In tale situazione, tenuto altresì conto delle previsioni dell’art. 6 del D.L. n.23 del 8 aprile 2020 (c.d. “Decreto Liquidità”), con riferimento alla sospensione degli obblighi previsti dal Codice Civile in tema di perdita del Capitale Sociale, nonché all’obbligo di informativa ai soci, gli amministratori hanno deliberato la convocazione dell’Assemblea degli Azionisti per il giorno 26 giugno 2020, alle ore 15:00, in prima convocazione, ed occorrendo, in seconda convocazione, per il giorno 29 giugno 2020, stessa ora. L’avviso di Convocazione dell’Assemblea degli Azionisti e la relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione, redatta ai sensi dell’articolo 2447 del Codice Civile e dell’articolo 74 del Regolamento adottato dalla Consob con delibera n. 11971 del 14 maggio 1999, come successivamente modificato sarà predisposta e messa a disposizione dei soci nei tempi e secondo le modalità previste dalla normativa in vigore.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: