MotoGp, la Dorna e il progetto per la ripresa

Progetto della Dorna per far ripartire il Motomondiale messo nero su bianco. La stessa ha dichiarato che userà delle misure di sicurezza molto dure ed estreme, effettuando per esempio una quarantena preventiva di 14 giorni per tutti i membri della MotoGp: seguendo il progetto, saranno circa 1.300 persone ad entrare nel paddock che dovranno sottoporsene per poi in seguito effettuare i test.

Dalle ultime notizie sembra che la società gestente della MotoGp abbia steso un calendario ridotto di 7 GP: è ufficiale quindi l’accordo tra il Consiglio comunale, il governo dell’Andalusia e Dorna che prevede una ripresa il 19 luglio  al circuito di Jerez sotto il nome di “Gran Premio di Spagna“.  Seguito poi, come annunciato negli scorsi giorni, dal “Gran Premio dell’Andalusia“. GP speciale perché è il primo che si effettuerà in tutta la storia della MotoGp.

Ufficialità che comunque deve essere ancora confermata dal Ministero della Salute, ma, a meno che ci sia un innalzamento vertiginoso dei contagi, tutto dovrebbe andare in porta.

 

 

Translate »