Spadafora, ulteriori chiarimenti nella diretta Facebook

Il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, durante una diretta Facebook, oggi ha dato delle informazioni importanti e ha fatto il punto della situazione sul tema che in questo periodo ha creato molto da dire da parte dei tifosi: i lavoratori nel mondo dello sport.

Spadafora inizia dichiarando: “Quando due mesi e mezzo fa è iniziata questa epidemia abbiamo dovuto, come governo, immaginare una serie di provvedimenti da prendere per aiutare le persone che si sono trovate a dover chiudere la propria attività, tra questi però non ce ne erano per i lavoratori sportivi, categoria che non ha mai avuto tutele o certezze negli anni e quindi non sarebbe rientrata in tutte le altre norme di tutela per gli altri lavoratori”.

Poi ha spiegato che: “non avendo database per far fronte a questo problema, sono stati chiesti al ministero dell’economia di metterci a disposizione 50 milioni di euro da utilizzare a favore dei i lavoratori sportivi.”

Subito dopo avverte: “Superata l’emergenza dovremmo assolutamente mettere mano a una riforma di tutto questo mondo per dare a tutti le giuste garanzie”

Ritornando ai giorni d’oggi dice: “A marzo ci è stata data la possibilità di usare questi 50 milioni di euro, non esistevano dei dati, e quindi abbiamo dovuto, con un po’ di tempo, mettere in piedi una piattaforma nuova… -poi aggiunge- tutto grazie alla disponibilità della società sport e salute.”

Continua poi dicendo che il 30 aprile, dopo aver dato il tempo di registrare tutti i dati, si è conclusa la registrazione per poter accedere al bonus dei 600 euro, a cui hanno fatto richiesta 131.007 persone: “Con i 50 milioni, non riuscivamo a finanziare tutti, solo 83.333 persone” -afferma il ministro- “Ad oggi 63.192 hanno già ricevuto il bonus sul proprio conto corrente, purtroppo ci è voluto tempo prima di riceverlo, ma per i motivi che ho già spiegato… 12.355 bonifici verranno consegnati massimo domani”

Aggiunge ironicamente: “Tra questi che lo hanno ricevuto non ci saranno di certo quelli che commentano…”

Poi Spadafora spiega che 7.786 domande, sono incomplete o non sono state fatte da lavoratori sportivi.

Alla domanda: Gli altri 47.744 per arrivare al totale, come faranno ad avere i soldi? “Oggi o domani con il consiglio di ministro approveremo nuove misure per il nuovo decreto, consiglio nel quale verranno messe le risorse necessarie per completare le domande del bonus. Si parlerà anche del bonus di aprile e maggio. Chi ha ricevuto già il bonus a marzo, i bonus di aprile e maggio verranno consegnati automaticamente, il tutto in massimo 10 giorni” risponde il ministro. “Decreto nel quale verranno date inoltre le risposte a molte domande”.

Poi conclude: “Intanto mi scuso per il ritardo agli altri 47.744 che lo riceveranno più tardi degli altri. Capisco che 1.800€ in questi 3 mesi non risolvono i problemi portati come il pagamento di bollette o affitto. Ma vi ripeto che nel decreto ci saranno ben altre misure che saranno immediatamente operative che verranno successivamente ufficializzate.”

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: