Lutto nel mondo del Calcio, si è spento ‘El Trinche’ dopo l’aggressione di mercoledi scorso

di Marco Rapo

Non ce l’ha fatta l’ex centrocampista e idolo del Central Córdoba, club di Rosario.
El Trinche se n’è andato oggi, venerdi 8 maggio a soli 74 anni.
Era stato aggredito e picchiato mercoledì pomeriggio nella zona ovest della città, per una bicicletta, la sua bicicletta.
Ricoverato all’Ospedale Alvarez, era in coma farmacologico.
Il suo amore per il calcio iniziò a Rosario, sponda Central e finì nella stessa Rosario nel Central Cordoba, un amore per la città il suo che lo allontanò da vari club del paese, tra cui il Colon.


El Trinche era “il giocatore”, tutti da Menotti, a Bielsa sostenevano che fosse il miglior calciatore al mondo, perfino Maradona definì El Trinche più forte di lui, una stella nascosta a tanti, quella di Carlovich, una stella che oggi brillerà in quel cielo sopra Rosario.
“Esta noche juega el Trinche”, stasera gioca il Trinche, una frase che da oggi entrerà nei libri del calcio con la stessa forza ed eleganza di quel campione che in molti hanno amato e che ameranno per sempre. Leggenda.

La redazione di SportPress24 si stringe al dolore della famiglia e del club.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: