La Ripresa della Serie A, ecco cosa pensano gli italiani

Ecco riportato il sondaggio condotto da IZI in collaborazione con Comin&Partners riguardo alla situazione calcistica italiana attuale: 1006 le persone intervistate in modalità Cati-Cawi (quindi telefonicamente).

Sondando direttamente il pensiero degli italiani è uscito fuori che la maggior parte, circa il 65% non è favorevole alla ripresa del campionato. L’idea che naviga di più tra i contrari è la pericolosità sanitaria, mentre una parte crede che il calcio non sia un settore privilegiato, e quindi non possa avere accesso a benefici che altri non hanno, come tamponi o test.

Di tutti gli intervistati solo il 60% dice di essere tifoso, chi più o chi meno, di calcio. Fra questi, più della metà, pensa che riprendere il campionato sia una cosa da non fare, nemmeno optando per il gioco a porte chiuse. Solo un terzo si dice favorevole alla ripresa.

Riguardo al calcio a porte chiuse il 4% degli italiani pensa che non sia vero calcio. Chi deve decidere per la ripresa? La gran parte pensa che debba farlo il Governo (77%) mentre la restante parte pensa debba essere responsabilità del Coni e FIGC.

Intanto per non perdere l’abitudine del calcio, sport ”sacro” in questo Paese, molti hanno rivisto vecchie partite mentre ad altri questo non basta, e la voglia di calcio è sempre maggiore. Non mancano sicuramente chiacchierate in videochat sull’argomento.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: