17 medici su 20 scrivono alla FIGC : “Abbiamo dubbi sulla ripresa”

I medici sportivi di 17 club di Serie A su 20, mandano una lettera aperta esprimendo dubbi e chiesto chiarimenti alla Commissione tecnico-scientifica della Figc in merito al protocollo inviato al Governo per la ripresa delle attività. Lo riferisce ‘La Repubblica’ nella sua edizione online. 17 Club si dicono pertanto negativi alla ripresa – mancano all’appello Juventus, Lazio e Genoa.

La perplessità posta dai medici di Atalanta, Bologna, Cagliari, Brescia, Fiorentina, Inter, Lecce, Milan, Napoli, Parma, Roma, Sampdoria, Sassuolo, Spal, Torino, Udinese e Verona riguardano questioni pratiche, organizzative e logistiche: difficoltà nel rispettare il distanziamento sociale, nella sanificazione dei locali del ritiro e nella reperibilità dei tamponi.

Quello che preoccupa riguarda eventuali casi di positività di un giocatore durante gli allenamenti e i risvolti legali: su chi ricadrebbe la responsabilità? Ad esempio il Milan ha dubbi sulle conseguenze del ritiro chiuso. La Roma invece, si domanda come verrà gestita la positività di un giocatore alla vigilia di una partita.

Tante domande che aspettano risposte, ma anche domande volte solo a creare un panico che dovrebbe essere gestito in maniera diversa.

Foto Calcio e Finanza

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: