Vertice Uefa, le decisioni prese

Oggi c’è stato il vertice Uefa in videoconferenza. Sono state confermate le misure e indicazioni delle scorse giornate ed è stato messo un limite per terminare il campionato 2019-2020, cioè il 3 agosto. L’obiettivo è concludere i campionato, per farlo, le 55 Federazioni avranno tempo fino al 27 maggio per scegliere e presentare il loro piano di ripartenza per il loro campionato.

L’Uefa vorrebbe cercare di far terminare tutte le partite previste da calendario, per questo è disposta ad accettare anche piani riduttivi, come mini-tornei, playoff… Se comunque questi piani di ripartenza non garantissero la massima sicurezza, potrebbe anche essere presa in considerazione lo stop dei campionato, come già è stato fatto in Paesi come Scozia e Belgio.

Se si dovesse optare per questa scelta, le Federazioni dovranno inviare all’Uefa le squadre che si sono qualificate per le coppe europee, questo in base alla loro posizione nel campionato attuale.

L’Europeo femminile  si terrà nel 2022 : dal 6 al 31 luglio, finale a Wembley. E’ stato anche annunciato lo stanziamento immediato di 70 milioni di euro per tutti i club che hanno dato giocatori alle Nazionali per i match di qualificazione all’Europeo. Inoltre verranno stanziati altri 200 milioni, ma solo dopo l’Europeo.

Il presidente dell’Uefa, Aleksander Ceferin, ha detto: “Quando abbiamo dovuto prendere una decisione urgente sul rinvio di UEFA EURO 2020, abbiamo sempre avuto in mente l’impatto su UEFA Women’s EURO 2021. Abbiamo attentamente considerato tutte le opzioni, con il nostro impegno per la crescita del calcio femminile in prima linea nel nostro pensiero. Spostando UEFA Women’s EURO nell’anno successivo, ci assicuriamo che la nostra competizione femminile di punta sarà l’unico grande torneo di calcio dell’estate, fornendogli i riflettori che merita

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: