Basket, la Lega Spagnola ipotizza una ripartenza

Il basket sta cercando come tutti gli altri sport delle strategie per ripartire. La Spagna è il secondo paese più colpito di contagi da Covid-19, dopo gli U.S.A., ciò nonostante stanno continuando a cercare metodi per chiudere la stagione ACB di basket.

La proposta della Lega sarebbe di fare un mini-torneo a 12 squadre di paly-off, il tutto in una sede unica. Ci saranno 2 gironi all’inizio e una Final Four, con le prime due classificate di ogni girone. I due gruppi saranno stati creati tenendo in considerazione la posizione in classifica al momento della sospensione della stagione (23 gare). La decisione non sarà presa presto, infatti La ACB ha stabilito, a seguito di una videoconferenza tra le società tenuta il 20/04, che il 31 maggio sarà il termine ultimo per decidere una eventuale ripresa della stagione 2019/20.

Decisione che sicuramente verrà presa accordandosi con le autorità sanitarie nazionali per garantire la massima sicurezza a giocatori, arbitri e staff. Proprio l’associazione dei giocatori ha richiesto garanzie per tornare ad allenarsi:  “È necessario sviluppare un protocollo dettagliato e approvato dalle autorità sanitarie per tornare anche in palestra. È in gioco la salute.  I giocatori lamentano anche che “i manager del nostro sport manchino di empatia quando si tratta di prendere in considerazione il punto di vista degli atleti nel processo decisionale.”

Ci saranno due gironi da 6 squadre in cui ogni club affronterà le squadre avversarie una sola volta,  cioè 5 partite per squadra, poi seguiranno gare secche di playoff, per un totale di 33 match. Il termine del torneo è previsto per il 10 luglio. Se la situazione sanitaria dovesse peggiorare, la stagione verrà annullata e quindi non ci sarà un vincitore per la stagione 2019-2020.

 

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: