Roma, Taglio degli stipendi a favore dei dipendenti Giallorossi

Anche i giocatori della Roma scendono in campo a favore dei cassaintegrati del club giallorosso. I giocatori insieme al loro allenatore Fonseca, hanno trovato l’accordo con il club giallorosso per un taglio degli stipendi per 4 mesi, ovvero da marzo a giugno 2020.

Un aiuto concreto a favore dei tanti collaboratori che stanno subendo un danno economico per colpa del Covid-19. Seguono cosi l’esempio di altri club di Serie A come la Juventus e il Parma. La squadra e l’allenatore portoghese, se la stagione non dovesse ricominciate a causa della pandemia di Covid-19, rinunceranno in questo esercizio di bilancio in chiusura al 30 giugno a quattro mensilità (ovvero da marzo a giugno, quelle di inattività).

Se invece il campionato dovesse ripartire, giocatori e tecnico possono recuperare alcune mensilità (due o tre) che verranno però spalmate nella prossima stagione sportiva. Non solo il taglio stipendi per i giallorossi, ma gli stessi si sono impegnati anche a coprire la differenza tra la cassa integrazione e lo stipendio pieno dei dipendenti di Trigoria. La Roma è la terza società del massimo campionato a trovare un accordo con i giocatori, e lo staff, dopo la Juventus e il Parma, ma la prima a comprendere nel patto anche un aiuto si dipendenti in difficoltà.

I bianconeri si sono ridotti gli stipendi del 30%, i giocatori gialloblù hanno rinunciato per ora ad una mensilità.

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: