A ‘mano armata’ contro la Lazio? Naturalmente, fa comodo…

Italia a mano armata è un film poliziesco girato nel 1976 (probabilmente girato nel 1975, anno in cui la Lazio era campione d’Italia in carica con lo scudetto sul petto).

Direte voi cosa c’entra la Lazio in un film poliziesco? Incredibile, ma vero. I produttori del film, forse con l’avallo del protagonista Maurizio Merli (pace all’anima sua) che dicono sia stato tifoso romanista, si inventano una scena in cui inseriscono la Lazio naturalmente per dileggiarla. Questo a conferma che forse i romanisti vivono solo per la Lazio? Molto probabilmente sì.

Dunque ecco la scena :
Merli (che interpreta il ruolo del commissario) entra in macchina con un giornale. Lo aspettava il vice che guidava l’auto.
Merli : “Hai visto che Torino… 3-0”
Vice : “Si ma ha vinto contro la Lazio..” (naturalmente il tono era dileggiatorio).

Allora premesso che in quel periodo storico la Lazio di gare ne perdeva poche vista la sua forza siamo andati per scrupolo a vedere i risultati di quel periodo a Torino contro i granata. Ebbene nessuna traccia di 3-0. Una sconfitta per 2-1 nel 75 e un pareggio per 1-1 nel 76.
Dunque, non solo è stata una forzatura inserire la Lazio in un film poliziesco, ma addirittura si trattava pure di un’invenzione malsana di chi forse stava ancora soffrendo per il fresco titolo di campione d’Italia della Lazio.

La successiva deduzione è che la Lazio mai si è interessata di queste facezie tanto che negli anni successivi le invenzioni a tinte dileggiatorie sono continuate.

Eppure c’era chi diceva che il cinema è un’arma molto potente…..Soprattutto quando si inventano cose irreali.

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: