Figc, la nuova ipotesi per la ripartenza

Sono arrivati i risultati dell’incontro tra la Figc e la commissione medico scientifica.

La nuova ipotesi venuta fuori è quella di una ripresa da effettuare in 3 fasi: come prima la Serie A, a seguire la Serie B, ed infine la Serie C. Questo per far si che si facciano tutti gli esami che servono in modo corretto per garantire la sicurezza ai club e allo staff.

Come prima cosa la commissione medico-scientifica esorta il ritiro blindato per il periodo di allenamento. Prima del ritiro  ci sarà uno screening -72-96 ore prima di iniziare- che dovrà essere fatto a tutta la squadra, compreso lo staff. Nello screening ci sarà un test molecolare e un test sierologico oltre ad un’anamnesi accurata, una visita clinica e degli esami strumentali e del sangue.

Gravina durante il vertice odierno ha dichiarato: “Questa procedura ribadisce che noi del calcio non cerchiamo corsie preferenziali. Per far ripartire il calcio in sicurezza è fondamentale in questa fase mettere a punto le migliori procedure possibili per riprendere l’attività quando ripartirà tutto il Paese. Lavoriamo senza fretta, ma senza sosta per farci trovare pronti quando le istituzioni ci daranno il via” 

Translate »
error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: