Coronavirus, F1 virtuale a favore della OMS. Un aiuto per la lotta Sanitaria

Da quando c’è l’emergenza Coronavirus, molti sport si sono fermati tra cui Formula 1 e Motogp.

Molti personaggi del mondo dei motori si stanno impegnando per aiutare chi sta lottando contro la pandemia, come per esempio Charles Leclerc e Antonio Giovinazzi, che con altri piloti di F1, parteciperanno alla Race for the World“, un campionato virtuale che ha come obiettivo raggiungere 100.000 dollari a favore della lotta sanitaria contro l’emergenza da Covid-19.

Questo campionato virtuale sarà diviso in tre serate che andranno in streaming su internet. Tra i concorrenti ci saranno piloti di F1, Formula E, F2, F3, e Super Formula. Charles Leclerc, una volta fatto l’annuncio, scrive sui social: “Sono molto felice di questa iniziativa. Riunirci per questa bella causa è molto bello”.

Ogni round sarà diviso in altre 2 gare. Gli appuntamenti fissati sono sabato 11, martedì 14 e venerdì 17 aprile.  Fra i 19 partecipanti a questo campionato virtuale troviamo anche il portiere del Chelsea, Thibaut Courtois, che di recente ha ha partecipato anche ad altre gare virtuali come quelle di Veloce Esports e Motorsport Games.

L’organizzatore è Nicholas Latifi, pilota Williams, che racconta lo scopo di questo campionato : “Sono davvero entusiasta di lanciare la RaceForTheWorld, un nuovo campionato virtuale a 3 round che abbiamo organizzato insieme ad un gruppo di piloti. Ciò che è iniziato come un’idea solo per divertimento, si è presto trasformato nell’opportunità di utilizzare la nostra piattaforma per dare un aiuto collettivo in questa crisi globale. Stiamo cercando di raccogliere fondi per il Covid-19 Solidarity Response Fund dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ed allo stesso tempo speriamo di offrire un bell’intrattenimento per i fan”.

L’evento sarà Sabato 11 aprile alle ore 20 su Twitch, la piattaforma dove viene trasmesso in streaming il campionato virtuale.

 

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: