MotoGP, la cancellazione non è da escludere – Il comunicato di Dorna Sports

Anche il mondo delle 2 ruote è “in crisi” in questo periodo dove c’è incertezza e preoccupazione in tutti gli sport in generale per l’emergenza da coronavirus.

In questo contesto drammatico in cui viviamo è quasi impossibile, programmare una nuova stagione, e si è poco ottimisti su quello che sarà il destino del Mondiale 2020 della MotoGp. Di fronte a tutti questi timori, Dorna Sports,società di marketing e management sportivo, oggi ha voluto fare un comunicato ufficiale dove si legge che per la federazione, la disputa dei Gp del 2020 rimane prioritaria, comunque non escludendo un cancellamento della stagione 2020.

IL COMUNICATO

In questo comunicato si afferma nel comunicato che non è da eliminare l’idea di uno stop della stagione: “Le competizioni sono la nostra massima priorità nel 2020. Ma se la pandemia di coronavirus continuerà a tenere le nostre vite e lo sport in attesa più di quanto tutti noi possiamo immaginare e se le restrizioni relative agli spostamenti resteranno le stesse, si potrebbe discutere di un’eventuale cancellazione della stagione”.

In queste ultime settimane sono arrivati rinvii su rinvii per ultimi GP d’Italia e di Catalogna e di Franca, e nei giorni scorsi proprio il CEO di Dorna Sports ha detto di non essere fiducioso nel continuare lo svolgimento del Mondiale.

Sono stati comunicati poi altri dettagli: La pandemia di Covid-19 ha già costretto ad una revisione del calendario 2020 del campionato del mondo, rinviando o riprogrammando una serie di eventi. Trovandoci in una situazione ancora incerta, Dorna Sports desidera riaffermare che le competizioni sono la nostra massima priorità nel 2020. Siamo in costante contatto con i promotori dei Gran Premi, FIM, IRTA, MSMA e insieme monitoriamo da vicino la situazione, mantenendo i canali di comunicazione tra ogni pilastro del nostro sport il più aperti possibile.

Poi aggiunge: L’obiettivo delle diverse parti coinvolte è quello di ricominciare a competere non appena sarà sicuro farlo. Il nostro principale intento è sempre stato e rimarrà quello di svolgere la stagione 2020 col maggior numero possibile di Gran Premi, concludendo il campionato entro la fine di quest’anno solare. Tuttavia, agiremo sempre in linea con quelli che sono i consigli per la salute e per la sicurezza stabiliti dai singoli governi e dalle autorità sanitarie competenti”. 

 

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: