F1, Binotto : “Si riparte a luglio? Veramente nessuno lo sa”

Intervista al team della Ferrari: “Lunedì abbiamo incontrato Liberty e FIA, nessuno può ancora saperlo ma la sensazione è che si potrebbe ripartire a luglio“. 

Ancora tutto fermo a causa dell’emergenza Covid-19, e la Ferrari vorrebbe accendere i motori in vista di una stagione ancora da decidersi. Il team del Cavallino, Mattia Binotto, dichiara in un’intervista:”Nessuno sa veramente quando si ripartirà. Lunedì abbiamo incontrato Liberty e FIA, con cui si è discusso sul tema. La Formula 1 sta cercando di organizzare il miglior campionato possibile, magari a partire dall’inizio di luglio, se questo sarà possibile. Al momento non ci sono conferme ma credo che entro la fine di maggio avremo un quadro più chiaro. Per avere un campionato mondiale sono necessarie almeno otto gare, ma tutti stanno cercando di organizzarne di più. L’importante è essere flessibili e da parte nostra faremo tutto ciò che è necessario, fine settimana brevi o doppio GP“.

Budget cap:Siamo pienamente consapevoli delle difficoltà di alcune squadre, dobbiamo affrontare i costi per il futuro della Formula 1. La riduzione dei costi è il primo obiettivo per far sopravvivere ogni singola squadra. Parliamo sempre di budget cap, ma non dobbiamo dimenticare che abbiamo strutture diverse, abbiamo risorse diverse. Ci sono team che sono costruttori, come la Ferrari e altri top team che progettano, sviluppano, omologano e producono ogni singolo componente. Altri team sono clienti. Quindi penso che quando discutiamo di un limite al budget, forse la risposta non è un unico limite uguale per tutte le squadre”.

Queste le parole dell’ingegnere della Scuderia Ferrari, che sembra fiducioso e in attesa di conferme per poter riprendere così il campionato.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: