Serie A ipotizzata la ripartenza, Le possibili date

Nella speranza che a breve arriveranno notizie positive sugli sviluppi dell’emergenza sanitaria per la pandemia da coronavirus, il calcio sta studiando come far ripartire la Serie A durante la cosiddetta “fase 2” cioè quel periodo che darà il via per tornare alle nostre vite normali dopo l’emergenza da coronavirus, ovviamente lo sta facendo valutando le misure nazionali per prevenire il contagio. Gli allenamenti potrebbero riprendere il 4 maggio. Non prima delle visite mediche a tutti i calciatori. Se tutto dovesse proseguire bene, il campionato potrebbe riprendere a fine maggio. O, una volta passata la Pasqua, il 25 aprile e il 1 maggio.

L’ultima partita giocata è stata l’8 marzo tra Juventus e Inter, perciò ai giocatori servirebbero minimo 3 settimane di allenamento per riprendere a giocare e si potrebbe arrivare quindi alla data per riprendere il campionato, la più optabile sarebbe il 24 maggio.

I Club però pensano che la data migliore per ricominciare, lasciando 7 giorni di margine di sicurezza, sia il 31 maggio. Mentre come 3a opzione c’è il 7 giugno. Per completare la serie A, i 13 turni rimasti, servirebbero circa 1 mese e mezzo. Quindi una delle poche certezze in questo periodo dove si deve mettere in primo piano la salute, è che il campionato finirebbe tra l’inizio e la metà di luglio.

Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina riguardo a queste ipotesi ha detto: Non voglio prendere in considerazione l’ipotesi che non ricominci la Serie A. Con il rinvio dell’Europeo abbiamo più date disponibili per recuperare. Resto convinto che ripartiremo, ipotizziamo la data del 3 maggio così da riuscire a finire i campionati entro il 30 giugno. Nel caso dovessimo partire più tardi potrebbero cambiare i format delle competizioni. E se non riusciremo a chiudere in tempo, chiederemo di poter sforare giocando fino al 15 luglio.

 

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: