Riprende il Campionato? Inter e Milan e un secco ‘No’. La Juve aspetta. Lazio e Napoli per il Si, ma è Tare a dire la Verità.

Chi ci dirà se si riprenderà il campionato? Lega di Serie A, Figc, Associazione Calciatori e Governo stanno trattando, la Uefa attende il summit di domani con tutte le Federazioni per affrontare i temi più caldi (calendari, contratti, mercato) ma ormai è chiaro a tutti, che sarà il Coronavirus a decidere il da farsi.

Quello che è chiaro inoltre, è la presa di posizione sempre più compatta delle società di Serie A. Si parte dai dichiarati ‘NO’ cioè Torino, Brescia, Sampdoria, Bologna, Inter e Milan, il Genoa e la SPAL. Poi ci sono le ‘indecise’, quelle che stanno vagliando gli scenari Juventus e Udinese. Chi vuole concludere il campionato, rimettendoci l’estate e non solo, sono Lazio e Napoli, seguite da Cagliari, Atalanta, Roma, Fiorentina, Hellas Verona, Parma, Sassuolo e Lecce.

C’è chi poi entra nel dettaglio del perchè è giusto concludere il campionato di Serie A. Ci pensa a chiarire la posizione il DS della Lazio, Igli tare :  “La stagione deve essere portata a termine – ha spiegato il ds biancoceleste Igli Tare al canale tedesco ‘Sport1’ -. Il campionato deve andare avanti per rispetto dei morti e di tutti i tifosi. “I tempi non sono ancora maturi per decidere la cancellazione. Il numero di persone infette sta diminuendo e interrompere la stagione sarebbe ingiusto”.

Tare sembra l’unico a scoperchiare la verità. In ballo ci sono interessi economici molto importanti. Per il dirigente biancoceleste, infatti, l’impatto di un’eventuale chiusura anticipata della stagione sarebbe devastante sui conti dei club e rischierebbe di portare il sistema calcio nel baratro. Per il calcio italiano fermarsi qui sarebbe un disastro – ha spiegato -. Proveremo ad evitare che questo accada con tutte le nostre forze. Nel calcio italiano oltre il 75% dei club finanzia il proprio budget attraverso i diritti tv, se questi ricavi non dovessero esserci, si arriverebbe al collasso“.

La volontà è quella di tornare al più presto a solcare i verdi campi : “Vorremmo tornare alla normalità e questo significa anche allenarci.I giocatori non attendono altro, aspettano solo il momento in cui possa tornare tutto normale anche all’interno del club. A quel punto bisognerà ritrovare lentamente la forma e uscire da questo momento horror il prima possibile“.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: