Coronavirus, Shevchenko : “Forza Italia ne usciremo insieme”

Un uomo, un giocatore che ha fatto la storia del calcio non solo in Italia. Un Signore che ha visto con i suoi occhi cosa significa il terrore di stare in isolamento perchè si rischiava la morte. Andriy Shevchenko, ex Milan nato a Dvirkivschyna, villaggio nell’Oblast di Kiev, il 29 settembre del 1976, si trova a Londra e segue con molta attenzione l’emergenza del Coronavirus a livello mondiale. In un intervista esclusiva a Sky Sport ha per prima cosa ringraziato medici e infermieri: “Siete voi i veri eroi del nostro tempo”. Poi un toccante ricordo della sua terra quando avena appena 9 anni : “Situazione molto simile a Chernobyl”

Il suo pensiero torna a quando era bambino. L’aver vissuto l’esplosione di Chernobyl, che non distava molto dalla sua città nativa, ha sicuremente lasciato un profondo segno del cuore e nella mente dell’ex attaccante : “Sì, ho vissuto un momento molto simile a questo all’epoca avevo nove anni. Ripeto, l’unica cosa che dobbiamo fare è evitare comportamenti stupidi. Nessuno di noi può avere la certezza di non aver contratto il virus. Non dobbiamo uscire, non dobbiamo pensare solo a noi ma soprattutto a quelle persone per cui il contagio rappresenterebbe un problema maggiore”. 
Il suo amore per l’Italia è ormai di dominio pubblico. Shevchenko è stato accolto nella Milano rossonera lontano dalla sua Kiev. Ha lasciato un segno nel cuore di tutti i tifosi Milanisti e non solo. Le sue giocate sono e resteranno negli annali e negli almanacchi del calcio che piace, e lui lo sa. Sa di essere amato e ricordato in Italia, ormai la sua seconda casa ed ecco che vuole trasmettere un pensiero di cuore a quella nazione che proprio in questo momento è la più colpita dal Coronavirus : “Ci tengo a salutare tutti gli italiani, sono sempre vicino a voi – le sue parole – bisogna vivere con una sola speranza, ovvero che le cose miglioreranno. Forza Italia, ne usciremo tutti quanti insieme”. 
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: