Milan, Gazidis ‘licenzia’ Boban e per Maldini è solo una questione di tempo

Lettera di licenziamento a Boban, massima fiducia in Pioli e nessun contatto con Rangnick. Ivan Gazidis attende la squadra nello spogliatoio di San Siro dopo la rifinitura e dedica una decina di minuti facendo il punto della situazione con i giocatori sulle diverse tematiche, ricordando che tutti saranno giudicati sui risultati. L’AD ha anche rivelato che parlerà presto con Maldini e Massara per definire il loro futuro.

In pratica l’avventura da separato in casa di Zvonimir Boban è giunta al capolinea : Dopo la lettera di licenziamento ricevuta per ‘giusta causa’, il dirigente rossonero è ormai un ex a tutti gli effetti e si prepara a lasciare ufficialmente il Milan. Una decisione che al momento riguarda solo Boban ma che, vedi Maldini, rischia di avere ricadute, se non immediate, semplicemente posticipate a fine stagione. A questo punto si attende il comunicato ufficiale della separazione

Boban licenziato. Il dirigente croato paga le affermazioni di un paio di settimane fa relative alla gestione societaria dell’ad Gazidis : Elliott le avrebbe ritenute troppo destabilizzanti, confermando così nel contempo la piena fiducia per l’attuale amministratore delegato rossonero, uomo di fiducia del fondo statunitense. Finisce così, dunque, dopo pochi mesi, l’esperienza di Boban da dirigente rossonero. In questi giorni, pur consapevole del suo destino, Zvone ha continuato a svolgere regolarmente il suo lavoro, ma ora si è arrivati davvero al capolinea. Resta da capire, come detto, quale sarà a questo punto la decisione di Paolo Maldini. L’ennesima rivoluzione rossonera è comunque servita.

Ora la parola passa ai legali dell’ex giocatore del Milan, i quali attendono i famosi sei giorni per instaurare un eventuale causa per rispondere alla ‘Giusta Causa’ indetta da Gazidis, giusta per ora solo per lui.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: