Coppa Italia, Napoli-Lazio: le pagelle dei biancocelesti.

STRAKOSHA 5 Il pallone colpito da Insigne passa sotto il suo piede. Nel secondo tempo la palla gli scivola due volte dalle mani e in una di queste situazione colpisce pericolosamente il palo e balla nei pressi della linea di porta.

LUIZ FELIPE 4,5 Colpevole sul primo gol del Napoli, si fa superare agilmente da Insigne, che trafigge da pochi passi Strakosha. Sbaglia spesso anche in fase di disimpegno.

ACERBI 5,5 Ammonito dopo neanche 15 minuti per un fallo a centrocampo. La difesa laziale oggi non sembra irresistibile. Segna dopo il palo colpito da Lazzari, ma è in fuorigioco.

RADU 6 Rischia l’ammonizione per un fallaccio su Callejon non visto dall’arbitro. Per il resto normale amministrazione. Esce al 69′ per fare spazio a Patric

PATRIC (dal 69′) 6 Il talismano biancoceleste questa volta non riesce a cambiare gli esiti della partita. Ma gioca diligentemente come centrale difensivo.

LAZZARI 6,5 Corre moltissimo, ma gli spunti sono molto pochi. Su un suo cross nasce l’azione del rigore, poi fallito da Ciro Immobile. Colpisce un palo da fuori area sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

MILINKOVIC-SAVIC 5 Richiamato spesso da Inzaghi affinché dia maggiore supporto ai suoi compagni in fase offensiva e di impostazione. Alterna momenti di incisività a diverse pause in mezzo al campo.

LEIVA 4 Espulso, al 25′ del primo tempo, per aver mandato veementemente a quel paese il direttore di gara dopo che lo stesso gli aveva fischiato un fallo inesistente a centrocampo con conseguente ammonizione.

PAROLO 5,5 Doveva sostituire Luis Alberto, si ritrova nel ruolo di Leiva. Tanta sostanza, ma la differenza è notevole. Sfiora il gol del pareggio, con un colpo di testa, nei minuti di recupero.

LULIC 5,5 Si vede poco, arginato dalla difesa avversaria. Nel secondo tempo ha maggiore spazio, ma non riesce ad incidere. Esce al 75′, al suo posto Jony.

JONY (dal 75′) 6 Entra e fa quello che deve fare: crossare quanti più palloni possibili in area.

CAICEDO 6 Si procura il rigore con il quale la Lazio potrebbe pareggiare. Cerca spesso il fraseggio con Immobile. Esce al 55′ per fare posto a Correa.

CORREA (dal 55′) 6,5 Entra per dare vitalità al reparto offensivo biancoceleste e per certi versi ci riesce. Ma è tutto inutile

IMMOBILE 5 Sbaglia il calcio di rigore del possibile pareggio, scivolando all’altezza del dischetto. Segna nel secondo tempo, ma è in fuorigioco. Sul finire del secondo tempo colpisce anche una traversa. Non è la sua serata.

INZAGHI 6 Schiera la migliore formazione possibile, ma deve fare i conti anche con la sfortuna. Ogni tanto la sorte si gira anche dall’altra parte, proprio come in questa serata. La Lazio non demerita, ma non riesce a sfruttare quanto costruito.

Translate »