Coppa Italia, Lazio-Cremonese: le pagelle dei biancocelesti

PROTO: 7 Impegnato certamente poco, ma quando è chiamato in causa ha risposto presente con molta sicurezza.

BASTOS: 7 Molto buona la prestazione difensiva dell’angolano. Inoltre per un fallo commesso su di lui da parte di un calciatore della Cremonese in area, il direttore di gara assegna il calcio di rigore con il quale Immobile segna la terza marcatura biancoceleste. Infine conclude la sua partita con un bellissimo colpo di testa che si va ad insaccare sotto la traversa, per il 4 a 0 a favore della Lazio.

LUIZ FELIPE: 6,5 Buona prestazione da centrale della difesa biancoceleste. Interviene in chiusura diverse volte e lo fa con autorevolezza. Ammonito, esce al 60′ per far subentrare Djavan Anderson.

D. ANDERSON (dal 60′): 6,5 Una mezz’ora che mette in evidenza le buonissime qualità di questo giovane calciatore.

ACERBI: 7 Senso della posizione e sicurezza: è il solito Acerbi, sia quando gioca da centro sinistra e sia quando torna nella sua posizione naturale, a guidare il reparto arretrato della Lazio.

PATRIC: 6,5 Segna il primo dei gol biancoceleste approfittando di un’indecisione della difesa avversaria su un traversone velenoso di Jony. Si propone spesso sulla fascia e tenta la conclusione un altro paio di volte, ma con poca fortuna. Termina la partita nella difesa a tre, sul settore di destra.

PAROLO: 7 Segna il secondo gol biancoceleste e mette lo zampino sul primo (sul tiro di Patric c’è una sua leggerissima deviazione ininfluente). Solita partita ordinata e disciplinata del centrocampista della formazione capitolina.

CATALDI: 6,5 Detta i tempi di gioco della squadra dialogando spesso con i suoi compagni di reparto. Supporta la difesa in fase di interdizione. Esce al 60′ per fare posto ad Andrè Anderson.

A. ANDERSON (dal 60′): 6,5 Cerca di mettersi in luce fraseggiando a centrocampo e proponendosi in avanti. Ha grossi margini di miglioramento, e si vede.

BERISHA: 6 Richiamato più volte da Simone Inzaghi, inizia comunque la partita cercando di impostare le azioni della formazione biancoceleste. Scompare con il passare dei minuti, ma può e deve essere recuperato.

JONY: 8 E’ quasi magia: dai suoi piedi partono i palloni per ben tre gol della Lazio. Crossa spesso e si propone più volte sul settore offensivo.

ADEKANYE: 6,5 Corre, recupera, si sbraccia, crea spazio, si propone. Al giovane attaccante olandese mancherebbe soltanto il gol. Ci saranno sicuramente altre occasioni, ma i presupposti sono più che positivi.

IMMOBILE: 7 In gol anche in Coppa Italia. Una stagione strepitosa. Una partita di sacrificio: viene spesso a cercare il pallone sulla propria trequarti per poi servire i suoi compagni. Segna il terzo gol biancoceleste su calcio di rigore. Esce al 72′ per far posto a Minala.

MINALA (dal 72′): SV Una manciata di minuti per assaggiare nuovamente il campo che conta dopo tanto tempo.

INZAGHI: 7 Ampio turnover, come previsto, per la squadra biancoceleste. Ma anche con le riserve porta comunque a casa il risultato con una vittoria per 4 a 0 contro una Cremonese comunque ostica e caparbia.

Translate »