Le Pagelle di Brescia-Lazio. Sesta vittoria per i Biancocelesti nei minuti di recupero. Non è più un caso

Le Pagelle di Brescia-Lazio 1-2 : 

Strakosha 6,5 : Prende gol spiazzato da Lui Felipe. Inoperoso per 35’ poi fa un mega paratone da gatto su Bisoli all’inizio del ST. in Pratica tocca un pallone e si vede la partita.

Luiz Felipe 5 :Ingenuo nel perdersi Balotelli al 18°. Errore da terza categoria. In difficoltà anche su Tonali, non riesce a fermarlo. Si fa vedere verso la fine del match in fase d’attacco, ma è meglio vederlo in difesa.

Acerbi 7 : Sempre attento soprattutto in uscita. copre molto bene la sua ‘zolla’. Avanza come regolarità supportando l’attacco. Fa un cross al 91° telecomandato su Milinkovic che sponda per Caicedo che da vero gentiluomo fa segnare Immobile.

Radu 6 : Gestisce il PT con calma e attenzione. Fa ripartire il centrocampo e si propone con regolarità. Viene ammonito al 55°in difficoltà su Bisoli e Inzaghi lo sostituisce con Jony.

Lazzari 6,5 : Corsa, dribbling e cross, per l’ex Spal. Tanto lavoro, ottimo impatto sui 90’. Nel ST viene visto poco dando più gioco a Jony che non incide, ma ogni volta che viene avanti la difesa del Brescia ha serie difficoltà.

Milinkovic 6,5 : Partita da double face. Ottime giocate, ma alternate a momenti di poca reattività. Quando entra in area è pericoloso ed è proprio lui che permette a Caiucedo di fare un assist per Immobile e segnare il definitivo 1-2.

Parolo 6 : Ammonito salterà il Napoli. Buon PT anche se abbastanza in difficoltà nell’impostazioni. Viene ammonito e Inzaghi lo sostituisce.

Correa 6 : Gioca inizialmente in una posizione non sua. Prende il posto di Luis Alberto, imposta molto bene nei primi 15’, ma che errore al 18° che scaturisce il vantaggio del Brescia. Soffre nel proseguo della partita. Molto bene quando cerca di entrare in area da solo, ma sempre in difficoltà  nell’imposta

Lulic 6 : Si crea un’azione incredibile al 14° di poco fuori. Ottimo il suo lavoro sulle ripartenza e sulla fascia. Cala nella ripresa per stanchezza e tanta corsa.

Caicedo 7 : Inizia titolare e si fa subito sentire con un gol annullato per fuorigioco. Guadagna un rigore importante che genera il pareggio. Tanto lavoro fisico sia di impostazione che ti protezione palla. Un assist d’oro al 91° per Immobile che segna il 6° gol nei minuti di recupero.

Immobile 8 : Soffre per 40’ poi si inventa un tacco speciale per Caicedo che guadagna il rigore e l’espulsione di Cistana. Segna un rigore importante e permette ai suoi di crederci. Una partita in sofferenza con poche palle toccate, ma si sa, il calcio è bello perché da un momento all’altro potrebbe cambiare tutto. Infatti al 91° e per la sesta volta nei minuti finali segna il gol vittoria su assist di Caicedo e fa 19 gol in 17 partite.

Jony 5 : Entra per dare una spinta in più sulla fascia, ma non riesce a saltare l’uomo. Viene subito ammonito.

Cataldi 5 : Entra al posto di Parolo, ma abbastanza nervoso. Cerca di impostare ma nonostante l’uomo in più la Lazio fa fatica a salire e impensierire.

Anderson 4 : Brutto esordio per il classe ’99. Perde tutte le palle che guadagna e fa falli a ripetizione. Non pronto!

Inzaghi 7,5 : Tenta un nuovo assetto tattico, inserendo Correa nella posizione di Luis Alberto oggi squalificato dopo l’ammonizione rimediata in SuperCoppa. Inserisce dal 1° minuto, Caicedo, ultimamente sempre a segno nei minuti finali. Inzaghi entra nella storia biancoceleste. Fa 9 vittorie consecutive segnando per la sesta volta nei minuti di recupero in rimonta. Eguaglia la stagione 98-99 di Eriksson, ma c’è tanto da migliorare. Con il Brescia vince ma tanta, troppa difficoltà nell’impostare. Ora si sogna, Inzaghi sogna e con lui i tanti tifosi Biancocelesti.

BRESCIA (4-3-1-2): Joronen 6; Sabelli 6.5, Cistana 4.5, Chancellor 6, Mateju 6; Bisoli 6.5, Tonali 7 (36′ st Semprini sv), Romulo 6; Spalek 6 (1′ st Viviani 5.5); Torregrossa 6 (43′ pt Mangraviti 6), Balotelli 7. Allenatore: Lanna (vice di Corini) 6.5.

Translate »