Il Genoa vince con la cura ‘Nicola’. nel mirino i cugini della Samp

di Marco Rapo

Genova – Una vittoria arrivata al minuto 86, una vittoria che significa molto, tanto per il nuovo Genoa di Davide Nicola.
Un Nicola che aveva sorpreso tutti quando sono state diramate le formazioni ufficiali. Perin, subito titolare al posto di un ottimo Radu che per nulla aveva sfigurato in stagione, risultando addirittura uno dei migliori tra i genoani. Non solo la scelta del portiere, ha fatto storcere il naso ai tifosi genoani, ma anche quella dell’attaccante, infatti il tecnico sceglie Sanabria per affiancare Pandev. Panchina quindi per Destro, Behrami (poi subentrato nel secondo tempo) e Schöne.
A portare il grifone in vantaggio nel primo tempo è stato capitan Criscito trasformando un calcio di rigore al 29′. Il Genoa non fa in tempo a festeggiare e a riordinare le idee che il Sassuolo trova il pareggio al 33′ con Obiang. Il Var Al minuto 76 annulla il gol del vantaggio del Sassuolo per un presunto fallo di mano. All’86′ il vantaggio del Genoa, Pajac va via sulla sinistra crossando basso, sulla palla si avventa Pandev che spinge la palla in rete alle spalle del portiere. I 6 minuti di recupero non cambiano il risultato. Vittoria che permette al Genoa di staccare la Spal e affiancare il Brescia a quota 14 punti. Spal e Brescia entrambe sconfitte oggi rispettivamente da Verona e Lazio.

Genoa (3-5-2): Perin; Biraschi, Romero, Criscito, Ankersen, Jagiello (27’ st Behrami), Radovanovic, Sturaro (39’ st Cassata), Pajac; Pandev, Sanabria (24’ st Favilli). All. Davide Nicola.

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Romagna, Ferrari, Kiriakopoulos, Obiang, Locatelli; Traorè (49’ st Raspadori), Duncan (8’ st Djuricic), Boga (33’ st Berardi); Caputo. All. De Zerbi.

Arbitro: Irrati

Marcatori: 29′ rig. Criscito (G), 33′ Obiang (S), 86′ Pandev (G)

Ammonizioni: Toljan, Romagna, Duncan, Locatelli,Obiang (S), Sturaro, Sanabria, Biraschi, Criscito (G)

Translate »