Vendita della As Roma, Trattative si, accordo No! La Consob controlla

La trattativa per la cessione della As Roma è ormai diventata di dominio pubblico. James Pallotta e Dan Friedkin stanno lavorando per il passaggio delle consegne. Pallotta, non sempre apprezzato dai tifosi per scelte e la sua ‘non presenza’ in quel di Trigoria, sta cercando di convincere il miliardario Friedkin a prendersi la Roma per circa 780mln, compresi debiti e l’ultimo aumento di capitale. L’affare è in definitiva visto che Friedkin è cosi sicuro che diventerà proprietario della Roma, che si è lasciato sfuggire dichiarazioni che fanno ben sperare i tifosi giallorossi : “I tifosi della Roma sono meravigliosi, dedicano il loro cuore alla squadra, speriamo di ripagarli nel più breve tempo possibile” riporta Il Messaggero ; e ancora sul Corriere della sera : “Sono sempre stato innamorato di Roma, una città di infinita bellezza, con una storia meravigliosa. Ho scelto di investire qui per lasciare un segno anche nella storia sportiva della città”.

Inoltre Dan Friedkin promette di far tornare Totti e De Rossi, ma il tutto lascia alcuni e importanti dubbi. Come riporta la stessa nota della società capitolina, ci sono trattative, ma per ora nessun accordo è stato formalizzato. Quali potrebbero essere i freni alla trattativa? Come mai il progetto dello Stadio di Tor Di Valle, tanto voluto e cercato da Pallotta non è stato inserito sul tavolo della trattativa?

Sicuramente sul piatto i 780mln fanno gola a Pallotta, visto anche il risanamento del debito aumentato negli ultimi anni senza freno, ha comportato la vendita obbligata di fondamentali ‘pedine’ per la stessa Roma come Strootman, Nainggolan, Manolas e De Rossi, per non parlare dell’addio al veleno di Francesco Totti. Sicuramente Dan Friedkin sta valutando i cavilli perchè non può permettersi nessun passo falso, sia economicamente che moralmente anche a tutela degli stessi tifosi Giallorossi.

Nella Giornata di ieri Lunedi 30 Dicembre, la società Giallorossa si è vista ‘costretta’ a emettere una nota ufficiale dopo che la Consob ha valutato il titolo in borsa della società dell’ormai ex Pallotta, schizzare in alto :

Su richiesta di Consob, con riferimento ad alcune notizie apparse recentemente sugli organi di stampa in relazione ad una possibile operazione che vede interessati AS ROMA S.p.A. ed il Gruppo Friedkin – si legge nel comunicato – AS ROMA SPV LLC, società che detiene il controllo indiretto di AS ROMA S.p.A., tramite la sua controllata NEEP ROMA HOLDING S.p.A., informa il Mercato che sono in corso negoziazioni tra il Gruppo Friedkin e AS ROMA SPV LLC in merito ad una potenziale operazione che interessa NEEP ROMA HOLDING S.p.A. e le sue società controllate, inclusa A.S. Roma S.p.A.

Al riguardo, AS ROMA SPV LLC informa che ad oggi non è stato ancora formalizzato alcun accordo definitivo per la cessione di NEEP ROMA HOLDING S.p.A. e delle società controllate e che qualsiasi operazione con il Gruppo Friedkin è subordinata al completamento con esito positivo delle attività di due diligence legale sul Gruppo AS Roma – si legge ancora nella nota ufficiale -. In caso di perfezionamento di accordi definitivi aventi ad oggetto il trasferimento delle partecipazioni detenute in A.S. Roma S.p.A., AS ROMA SPV LLC fornirà adeguata informativa al Mercato nei termini di legge.

 

 

 

Translate »