Liverpool e Lazio, il bello del football

di Carlo Cagnetti

Liverpool e Lazio sono indubbiamente le squadre che giocano il miglior football del mondo. Entrambe sono il prodotto logico di un progetto pluriennale. Sono guidate da due tecnici per certi versi simili. “Kloppo Style” è un esteta con la ferocia di chi vuole vincere sempre. Inzaghi è un esteta che sta acquisendo quella rabbia necessaria per migliorarsi ed arrivare verso cime impensabili. Klopp arriva ai reds e in campionato non sono rose e fiori. Piazzamenti mediocri ma i prodromi dello squadrone si cominciano ad intravvedere. Lo scenario ora è chiaro. Il Liverpool, tra champions e intercontinentale vinte, con uno scudetto ipotecato (e sarebbe un evento straordinario visto che i reds non vincono lo scudetto da 30 anni) si appresta a continuare un ciclo leggendario. La Lazio, la squadra italiana più vincente nel 2019 (coppa Italia e supercoppa italiana in 7 mesi), si appresta a scalare posizioni in campionato e a regalare emozioni da sogno al proprio popolo. La crescita dei biancocelesti non ha nulla di sovrannaturale: è tutto cosi logico che fa pensare che il calcio forse non è così irrazionale come si dice… Intanto tra un tridente (Firmino Salah Mane) e un quadrilatero (Correa Immobile Luis Alberto Milinkovic) godiamoci l’arte pedatoria di queste squadre. Liverpool e Lazio. Il bello del football.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: