Europa League Lazio – Cluj 1-0: la Lazio si regala una speranza di qualificazione

La Lazio vince il match contro i rumeni del Cluj e si aggrappa a quel filo di luce che vede che da porta non completamente chiusa, quella della qualificazione alla seconda fase di Europa League. Inzaghi in conferenza stampa pre match lo aveva detto “ vogliamo vincere per rimanere vivi e con una speranza di qualificazione, ma sarà dura e mi rendo conto che ormai siamo fuori”. Quindi diciamo che ci crede poco anche lui ma questo non gli ha tolto quella voglia di tentare una impresa, quella di passare il turno in Europa perchè di questo si tratta, di una vera e propria impresa, soprattutto quando non dipende soltanto da te.
Ieri con il Cluj ampio spazio alle seconde linee che in qualche modo hanno interpretato la gara con piglio e determinazione portando a casa 3 punti e un complessivo favore dello scontro diretto che chissà tra 15 giorni , potrebbe rilevarsi fondamentale. Correa ha firmato il gol partita anche se l’argentino se ne è mangiato  uno successivamente molto più comodo e che avrebbe chiuso già a metà del primo tempo la gara. Gara che è invece rimasta aperta e che ha creato qualche patema d’animo ai biancocelesti. Vavro da centrale indubbiamente al momento, si esprime meglio, di contro però Acerbi spostato a sinistra si esprime peggio e quindi questa specie di compensazione alla fine crea più remissione che guadagno. Jony non riesce ad emergere sulla sinistra e quello che dall’esterno si vede, è un giocatore che non sa cosa fare di preciso e quando poi ha la palla al piede, spesso e volentieri fa la cosa meno giusta. Adekanye al suo esordio dal primo minuto si vede che ha voglia e determinazione. Combatte ed è tenace, però è ancora acerbo per questi palcoscenici. Luis Alberto, chiamato all’ultimo a sostituire l’eterno infortunato o quasi Berisha, ha incantato anche ieri sfornando passaggi e giocate di alto calcio. Proto ha dato dimostrazione che è un portiere e che nell’unico momento di difficoltà sul tiro del proprio compagno Acerbi, ha sfornato una bella parata oltre che uscite in area risolutive. Insomma possiamo dire che abbiamo un secondo portiere rispetto alla scorsa stagione dove Vargic sinceramente non ha mai convinto. Nel complesso quindi una bu9ona Lazio B che come dice il titolo di questo pezzo, si regala una speranza di qualificazione che dovrà passare necessariamente attraverso una vittoria della Lazio in terra francese contro il Rennes e contemporaneamente una sconfitta interna del Cluj ad opera di un Celtic matematicamente qualificato già come prima ma che forse non ha del tutto dimenticato lo sgambetto fatto proprio dai rumeni del Cluj che questa estate eliminarono la compagine scozzese nel penultimi preliminari di Champions League. Chissà che tra 15 giorni tutti i tifosi della Lazio non possano festeggiare con un bel bicchiere di whisky scozzese una qualificazione che ad oggi è molto lontana all’orizzonte..

Translate »