Verso Milan-Lazio. Inzaghi cerca una vittoria attesa da 30 anni. Era il 1989…

Per Simone Inzaghi, San Siro è un tabù. E’ dal 1989 che la Lazio non vince contro il Milan in campionato. 30 lunghi anni che possono dare lo stimolo giusto per affrontare un Milan ferito e nello stesso tempo rinato dopo la vittoria di Giovedi scorso contro la Spal.

Per i rossoneri infatti, dopo la vittoria con la Spal (1-0), il calendario ha riservato un’altra sfida insidiosa, in
un momento più che delicato della stagione: Un’altra sconfitta equivalerebbe a
mettere a serio rischio un piazzamento nella prima metà della classifica e
condannerebbe gli uomini di Pioli ad una stagione di sofferenza, con il solo
obbiettivo salvezza.
Il Milan deve anche fare i conti con il bollettino infortuni: Dovrà fare a meno di Suso,
(risentimento muscolare) e Musacchio (adduttore). Spazio a Castillejo nei tre davanti,
con il dubbio Duarte a far coppia con Romagnoli. Torna in panchina Caldara.
La Lazio si presenterà in grande spolvero, probabili i soliti noti Correa e Immobile,
supportati dal talento di Luis Alberto. Il match potrebbe essere deciso a centrocampo,
dove i biancocelesti per qualità e numero di uomini sembrano superiori ai rossoneri.

Probabili formazioni:

Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Duarte, Romagnoli, Theo Hernandez;
Paquetà, Biglia, Krunic; Castillejo, Piatek, Calhanoglu.

Lazio (3-5-2): Strakosha;Luiz Felipe, Acerbi, Bastos;Lazzari, Milinkovic-Savic,
Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile.

Translate »